1
Salernitana-Empoli 2-4

Belec 5,5: poteva forse uscire in anticipo sullo 0-1, perde le staffe per il cucchiaio di Pinamonti.

Aya 4,5: non codifica il taglio di Cutrone e soffre i ritmi alti. La Serie A non è per lui.

(dal 1’ st Zortea 6: entra bene, si propone spesso e dai suoi piedi nascono cross interessanti)

Strandberg 4,5: Cutrone gli passa davanti sullo 0-3, lui ha la sfortuna di deviare la palla nella propria porta cercando di intervenire. Entra in ritardo su Pinamonti provocando rigore. Ad inizio seconda frazione sfiora il gol con un colpo di testa.

Jaroszynski 4: come Aya, perde completamente il taglio di Pinamonti sullo 0-1, non va a chiudere su Henderson in occasione del terzo gol.

Kechrida 4,5: sbaglia il passaggio in uscita sul primo gol dei toscani, non arriva mai sul fondo e difende male.

(dal 1’ st Obi 6: il suo ingresso alza il tasso tecnico del centrocampo)

Di Tacchio 5,5: in occasione del raddoppio Haas gli sgasa vicino e lui non riesce a fermarlo. Soffre la velocità dei dirimpettai empolesi.
Kastanos 5,5: corricchia sullo 0-1 e si fa passare davanti Bandinelli, senza disturbarlo. Calcia poco e male nel primo tempo, da un suo inserimento in area nasce il gol del meno due. Nella ripresa è più vivo, aiuta Ribéry nella costruzione.

Ranieri 6: prova qualche sortita sulla fascia, ma i suoi cross sono spesso imprecisi. Ha il merito di lanciare la rimonta, continua sempre ad affondare.

Ribery 6,5: cerca di trovare un guizzo, ma si trova spesso troppo solo. E’ in difficoltà anche lui. Nella ripresa però sale in cattedra. Trova l’assist per Ranieri e pesca in area Kastanos sul 2-4. Dai suoi piedi nascono sempre iniziative pericolose. Serve palle gol a Strandberg, Simy e Djuric, ma i compagni non finalizzano.

Gondo 4,5: corsa e grinta, ma nulla di più. Spreca una bella palla in area nella prima frazione, sparando alto. Colantuono lo toglie.

(dal 1’ st Bonazzoli 6: ingresso come sempre positivo, fa a sportellate con i difensori di Andreazzoli)

Simy 5: gli viene annullato un gol forse buono, per il resto è inesistente. Nel secondo tempo partecipa alle azioni offensive, ma spreca una bella palla di Ribéry.

(dal 22’ st Djuric 6: mette peso e centimetri nell’attacco dei suoi. Vicario gli nega il gol)

All. Colantuono 5,5: alcune scelte iniziali non convincono, come le titolarità di Strandberg, in evidente affanno fisico, Aya, Jaroszynski e Gondo. Prova con i cambi a rinvigorire i suoi, ma resta l’approccio horror al match. C’è tanto da lavorare.