1
Addio a Gianluca Caprari: la cessione dell’attaccante della Sampdoria, già preventivata nella scorsa sessione di mercato, si concretizzerà nei prossimi giorni. A gennaio si pensava che il Parma lo avrebbe riscattato, dopo il prestito oneroso a 2,1 milioni per sei mesi, ma la situazione post Covid ha cambiato le carte in tavola, spingendo gli emiliani a non acquistare il calciatore nonostante l’investimento già sostenuto. Il giocatore scuola Roma è tornato così a Genova, ma rimanendo virtualmente in lista di trasferimento, con due società in lizza: una era il Genoa del direttore sportivo Faggiano, l’altra il Benevento che ora sembra averla spuntata.
 
Secondo Il Secolo XIX nei giorni scorsi il direttore sportivo Carlo Osti avrebbe trattato a lungo con il collega campano Pasquale Foggia per trovare la quadra, ma l’ultimo passo sarebbe stato compiuto direttamente dai due presidente, Massimo Ferrero e Oreste Vigorito. Il patron blucerchiato e quello giallorosso, in ottimi rapporti, si sarebbero sentiti e avrebbero impostato l’affare sulla base del prestito oneroso a 1,5 milioni di euro con riscatto fissato a 7,5. Il riscatto diventerà obbligatorio al verificarsi di determinate condizioni, legate al numero di partite giocate e soprattutto al mantenimento della Serie A da parte del Benevento.