Commenta per primo
Tra le tante situazioni da sistemare per la Sampdoria in questo avvio di mercato c'è anche la vicenda legata ad Emiliano Rigoni. Il calciatore arrivato in prestito dallo Zenit sembra ormai definitivamente uscito dalle rotazioni blucerchiate, e da più parti viene dato per certo un suo rientro in Russia a gennaio.

Il presidente del club di San Pietroburgo, ​Alexander Medvedev, è stato piuttosto chiaro in merito: "ll prestito prevede l'esistenza per entrambi i club di determinati diritti e doveri. Ora la palla è della Sampdoria, e saranno loro a prendere una decisione su Rigoni"  ha detto il numero uno russo a Sports.ru.

Nel frattempo, Corte Lambruschini avrebbe già avviato i primi contatti per risolvere il contratto e interrompere il prestito del calciatore, che pare destinato a lasciare Bogliasco nelle prossime settimane.