Calciomercato.com

Da Chiorri a Vialli, da Gasperini al Barcellona: la storia e i nemici della Sampdoria, VOTA

Da Chiorri a Vialli, da Gasperini al Barcellona: la storia e i nemici della Sampdoria, VOTA

  • Lorenzo Montaldo
Sapreste scegliere tra la nutella e la pizza? Io no, prendo tutte e due. Mi rendo conto quindi che individuare il personaggio del mondo Sampdoria a cui siete più legati risulti particolarmente complicato. Decenni di una storia unica come quella della maglia più bella del mondo sono difficili da sintetizzare in dieci nomi, me ne rendo conto. Noi di Calciomercato.com, però, vogliamo provarci. Ecco perché vi proponiamo questo sondaggio, volto a eleggere il protagonista che, nel corso dell’irripetibile epopea blucerchiata, avete amato di più.



Ne abbiamo inseriti per tutti i gusti: c’è il primo grande Capitano, ‘Orsacchiotto’ Bernasconi, e quel Tito Cucchiaroni a cui è dedicato uno dei gruppi più importanti della Sud. C’è il più grande numero 10 della storia della Samp, Roberto Mancini, e pure il primo Marziano, Alviero Chiorri. Ci sono Luca Vialli e Vujadin Boskov, ovviamente, l’indimenticabile Giancarlo Salvi e naturalmente anche quel Francesco Flachi che faceva impazzire la gradinata con le sue rovesciate. Abbiamo messo nell'elenco anche due presidenti: uno è Riccardo Garrone, che ha salvato la sua bellissima ballerina riportandola sul palco che le compete, l’altro è il papà dei Sampdoriani. Il nome credo non sia neppure da fare, Paolo Mantovani non ne ha bisogno. Ci dispiace per tutti quelli lasciati fuori: se lo sarebbero meritati in tanti, da Pozzi a Palombo, da Arnuzzo a Vierchowod e Salsano, passando per Cristin e Iachini. Quagliarella magari un domani si ritroverà in lizza, glielo auguriamo. Per ora vi chiediamo di scegliere tra questi dieci nomi.
 
Ogni medaglia, però, ha anche la sua faccia nascosta. E in una storia importante come quella della Samp non potevano mancare anche i personaggi più scomodi per il pubblico blucerchiato. Pure in questo caso vi invitiamo a esprimere il vostro voto, individuandone uno soltanto. Diciamo il ‘meno simpatico’. In tale elenco ovviamente figura parecchio Genoa, a partire da Gian Piero Gasperini e transitando per Carparelli, Matuzalem, Palladino e Nappi. Non potevamo non tenere conto dell’epoca più recente: una delle opzioni è l’attuale e controverso presidente della Samp Massimo Ferrero, un’altra è Mauro Icardi. Per i tifosi leggermente più ‘esperti’ abbiamo fatto anche il nome di una squadra che evoca tutt’ora sofferenza, ossia il Barcellona, e pure un ex arbitro, Trentalange, che con il rigore concesso per errore (come da lui ammesso anni dopo) condannò la Samp alla retrocessione di Bologna. A proposito di retrocessione: trovate nel ventaglio di possibilità persino il famoso ‘Comitato strategico’, protagonista in negativo delle scellerate scelte capaci di condurre in Serie B la Samp nel 2010.

Altre notizie