3
Missione attaccante a gennaio: la Sampdoria ha aperto i casting, l'obiettivo è quello di consegnare a mister Giampaolo un centravanti completo e già pronto per la Serie A, uno di quei giocatori 'impattanti' richiesti dall'allenatore doriano e in grado di alzare l'asticella doriana. Ai blucerchiati serve un calciatore in grado di garantire alternanza a Defrel e Quagliarella, e per questo motivo gli occhi di Corte Lambruschini si sono posati sui possibili esuberi delle 'big'.

PRESTITI - Uno dei nomi sul taccuino ad esempio è quello di Patrik Schick, in ombra a Roma nonostante le ultime tre partite da titolare in Serie A. Il ceco ha segnato solamente un gol in stagione, proprio alla Samp, e potrebbe lasciare in prestito la Capitale sei mesi. Rientrare in un ambiente conosciuto e 'protetto' come quello genovese gli consentirebbe di trovare la continuità e la fiducia necessarie per esprimersi sui livelli della stagione 2016/2017. Altra idea per il prestito, scrive Il Secolo XIX, è quella di Lautaro Martinez dall'Inter. In questo caso a facilitare la trattativa potrebbero essere i buoni rapporti con i nerazzurri, oltre al fatto che a Milano Martinez è chiuso da Icardi.

RITORNO - Un'ulteriore opzione è rappresentata da un ritorno in Italia di Eder, che non ha mai nascosto il suo desiderio di tornare alla Sampdoria. "Tornerei anche a piedi", ha ammesso recentemente l'italo-brasiliano oggi al Jiangsu Suning, in Cina (16 presenze, 11 gol e 8 assist). Meno convincente invece la pista Mattia Destro, non approvata dall'intera dirigenza.

L'ultimo nome in ordine di tempo ad essere accostato alla Sampdoria invece è quello di Alberto Paloschi. Il centravanti scuola Milan era già stato seguito in passato dai blucerchiati, alla Spal non trova spazio e la Samp potrebbe assicurarselo con un esborso economico limitato. Pare destinata a non concretizzarsi invece la suggestione Muriel, oggi al Siviglia.