Quello della Sampdoria è stato, sino a questo momento, un mercato estremamente tranquillo. Tolto il 'botto' di inizio gennaio, con l'arrivo a Genova di Gabbiadini, i blucerchiati sono impegnati principalmente in alcune operazioni minori. Nulla dovrebbe accadere per quanto riguarda i titolari, anche se una riflessione particolare la merita la situazione di Gregoire Defrel.

L'attaccante francese è arrivato dalla Roma in estate per fare il titolare. Al momento però nelle gerarchie di mister Giampaolo l'ex Sassuolo è stato superato da Caprari, e l'arrivo di Gabbiadini potrebbe limitare ulteriormente lo spazio a sua disposizione. Per questo motivo il Doria non ha ancora perfezionato l'uscita di Kownacki: sul polacco ci sono varie squadre, in particolare il Fortuna Dusseldorf e l'Empoli, ma la Samp vuole aspettare gli ultimi giorni di mercato prima di perfezionare l'uscita del giovane centravanti.

L'idea doriana sarebbe quella di cedere in prestito Kownacki trattenendo Defrel, ma un'eventuale insofferenza dell'ex giallorosso o del suo procuratore, infatti, rischierebbe di lasciare spiazzata Corte Lambruschini. A quel punto la Samp dovrebbe incontrare la Roma, per valutare la strategia da adottare. Prima bisognerebbe discutere un'interruzione anticipata del prestito, e a quel punto il club capitolino potrebbe trattare con le varie pretendenti estere (specialmente in Premier) che hanno manifestato interesse per Defrel. Sul giocatore però in Italia c'è anche l'Atalanta, che vorrebbe portarlo a Bergamo alla corte di Gasperini.