1
Gli incontri di ieri hanno portato ad una sorta di espressione di volontà: la Sampdoria non vorrebbe cambiare a livello dirigenziale, bensì andare avanti con il duo Osti-Faggiano, con competenze specifiche. La questione, però, non è ancora definita. Anzi, potrebbero esserci ulteriori passaggi e chiarimenti entro un mese.

NUOVO INCONTRO - Questa è la lettura che da Il Secolo XIX della questione. In programma, già oggi, c’è una nuova call tra Lanna, Romei, Osti e Faggiano. Per uscire dal loop l’unico modo sembra essere quello di compiere delle scelte, anche perché la Samp, e Giampaolo in primis, si aspettano delle risposte chiare. Ieri a Corte Lambruschini è stata giornata di incontri: al mattino ‘individuali’, in sede, prima con Osti e poi con Faggiano, mentre quello di gruppo è andato in scena nel pomeriggio, dopo il pranzo istituzionale con il presidente della Lega di Serie A Casini. In realtà, nel pomeriggio Faggiano è rientrato a casa a Pescara: a causa di un’incomprensione non aveva inteso che ci sarebbe stato un nuovo summit al pomeriggio, da ciò emerge la necessità di un nuovo faccia a faccia oggi.

AIUTO DAL MERCATO? - La proposta della società, ossia affidare a Osti il rapporto con la squadra e a Faggiano il mercato, presenta delle incompatibilità e dei punti grigi da valutare con attenzione. Con un occhio al mercato: dovessero arrivare offerte, il Doria non si opporrebbe alla partenza di uno dei due, anzi.