Ieri pomeriggio Massimo Ferrero è tornato al Ferraris, dopo una lunga assenza legata ad un viaggio all'estero e al successivo isolamento fiduciario. Il Viperetta però ha approfittato di Sampdoria-Torino per far sentire la sua voce. "Ho rinforzato la Samp per non soffrire. Io voglio vincerle tutte e oggi ho di nuovo sofferto, ma con me presente si vince" ha detto a Il Secolo XIX. "So che fa parte del gioco ma se non avessimo vinto mi sarebbe sembrata una mancanza di rispetto anche verso di me che ho parlato sabato alla squadra e ho fatto sentire quanto è grande la fiducia in loro e quanto dovremmo sentirci più forti di quello che ci sentiamo".

"In campo ho come l'impressione che ci sia un'ansia da prestazione, dobbiamo cancellarla giocando sereni, anche divertendoci, consapevoli del nostro valore" prosegue Ferrero. "Quest'anno abbiamo un allenatore dello spessore di Ranieri e una squadra rafforzata in tutti i ruoli, senza sacrificare nessuno. Per questo dico che dovremmo soffrire di meno e mostrarci più sicuri e forti

Chiusura sui diritti tv, e sulla querelle Sky-Dazn: "Io non ho niente contro Dazn ma penso non siano ancora pronti, sono a favore di un signore che da 18 anni ci accompagna e si chiama Sky. Penso che i due soggetti dovrebbero parlarsi e trovare un accordo e faccio appello ai colleghi presidenti affinché valutino le conseguenze di una scelta rischiosa, vista anche la situazione della fibra che in Italia non è così buona".