1
Corsa per la Sampdoria: in tanti vogliono il club blucerchiato, e questa non è una novità. Da tempo si sa che a corteggiare Massimo Ferrero non è soltanto il fondo York Capital Management, saldamente in vantaggio nella gara per assicurarsi il club blucerchiato. Si è parlato in passato di una cordata italiana, di un gruppo arabo e pure di un fondo inglese, che ora ha finalmente un nome.

Si tratterebbe di Ufp Aquilor Capital, fondo di investimenti con sede a Londra ma attivo anche in altre piazze prestigiose. Il gruppo ha infatti sedi a Ginevra, Dubai e Melbourne. L'hedge fund è guidato da Stephane Mardel, che si avvale della collaborazione di Marko Soldo, uomo d'affari croato da anni impegnato della gestione di capitali d'investimento e di società sportive. Oggi Soldo è Chief Executive Officer (in sostanza, amministratore delegato) di Aquilor Capital. Secondo La Repubblica per il momento il fondo resterebbe defilato, perchè York Capital gode di posizione privilegiata e ha già effettuato la due diligence, ma se la trattativa con Vialli non dovesse andare a buon fine, gli inglesi potrebbero cercare di inserirsi.

Il fatto che Aquilor sia uscito allo scoperto potrebbe fornire anche un certo potere in sede di contrattazione a Ferrero, perchè consentirà al Viperetta di far leva sull'interesse di un altro acquirente per alzare il prezzo della Samp e spuntare qualcosa di più a York Capital. Se invece l'operazione con gli americani dovesse naufragare, da Corte Lambruschini potrebbero riprendere i negoziati con gli altri soggetti interessati, anche se in quel caso i tempi potrebbero prolunagarsi decisamente.