21
Cagliari-Sampdoria 3-1

Audero 6: incolpevole sui gol, per il resto sempre attento. 

(dal 19' s.t Murru 5: non riesce a spingere e sul terzo gol si perde Nandez)

Bereszynski 5,5: il polacco non copre a dovere e raramente si presenta al cross. Assente

(dal 41' s.t Depaoli 5: nella dormita finale sul terzo gol è quello che ha maggiormente più colpa).

Yoshida 5: qualche errore di troppo in fase di marcatura. Fatica a fermare gli attaccanti avversari.

Colley 6: nella retroguardia doriana è il più attento. Senza di lui la squadra sarebbe crollata prima.

Augello 5,5: combattivo come sempre ma mai propositivo in fase offensiva.

Askildsen 5,5: lanciato a sorpresa titolare non riesce a prendere per mano il centrocampo come richiesto dal proprio allenatore

(dal 19' s.t Verre 5,5: entra ma non incide come dovrebbe).

Thorsby 6,5: tanta corsa e qualità anche se spesso troppo irruento. Sua la rete della speranza.

Silva 5,5: troppi i palloni persi. Si fa sovrastare dal centrocampo rossoblù.

Candreva 5,5: tante cose bella ma anche troppi errori, soprattutto in fase difensiva.

Quagliarella 6: 38 anni ma sempre al servizio della squadra. Lotta su ogni pallone come se fosse un ragazzino.

Gabbiadini 5,5: torna dopo il lungo infortunio ma non riesce ad incidere. Non ancora al meglio della forma.

(dal 8' s.t Caputo 6,5: entra e crea scompiglio. Suo l'assist della speranza per Thorsby).

All. D'Aversa 5: legge male la partita soprattutto concedendo forse troppi minuti a Gabbiadini e pochi a Caputo. Forse bisognava fare il contrario. Nel finale si fa anche espellere per proteste.