Commenta per primo

Il direttore sportivo della Sampdoria, Carlo Osti, si presenta ai microfoni di Premium Sport per parlare della sfida di questa sera contro l'Inter: "Scontro diretto per la Champions? Sicuramente dire che è uno scontro da Champions è esagerato anche se la classifica è buona. Siamo consapevoli di essere una buona squadra che deve ancora crescere ma sta dimostrando di avere un'identità tattica precisa, nel calcio di oggi l'organizzazione è più importante di altre cose".

A quanto venderebbe oggi Milan Skriniar?
"Sono contento sia arrivato all'Inter, è un grandissimo giocatore che ha margini di miglioramento. Siamo felici per lui e del mercato fatto, dobbiamo valorizzare giovani e cercare il risultato sportivo. Sin qui è andata bene, speriamo di andare avanti".

Su Torreira:
"Non lo scopriamo noi, è qui da due anni; si è imposto con grande personalità; è dinamico, forte. Poi in questa squadra ci sono certi automatismi e tutti danno un grande contributo, penso che sia importante l'organizzazione data da Giampaolo".

Quanto è serio nel lavorare Ferrero?
"Penso che sia un presidente molto stimolante, vuole ottenere il massimo. E' molto attento sul lavoro, a valutare l'opera di tutti i dipendenti. Ha portato anche un'immagine nuova nel calcio: stempera le tensioni, è ironico, trasgressivo sotto certi aspetti. Ma è molto attento a quanto succede nel mondo del calcio e nella Sampdoria. Il pronostico? Dovete chiederglielo...".