1
Alla fine la scelta di Wesley Sneijder non è caduta così lontana da Genova. Il futuro professionale del trequartista olandese sarà a Nizza, relativamente vicino al capoluogo ligure e soprattutto alla Sampdoria, squadra che ad inizio mercato lo aveva tentato in maniera piuttosto decisa. Alla fine, il suo nome aveva provocato qualche scompenso all'interno della dirigenza doriana, una situazione delicata da cui Giampaolo si era chiamato fuori anche se recentemente ha rivelato che il profilo dell'ex Inter non gli è mai stato proposto dalla dirigenza. C'è chi assicura comunque che al tecnico non sarebbe dispiaciuta l'idea di allenare un giocatore di tale caratura.

E' curioso però che ieri, proprio mentre Sneijder atterrava a Nizza seguito da una folta carovana (moglie, figli, padre, agente e pure una babysitter) in Costa Azzurra ci fosse anche Marco Giampaolo, che approfittava del giorno libero per una gita in terra francese. I due non si sono incontrati, ovviamente, ma Sneijder ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate da Il Secolo XIX che lasciano intuire quanto fosse attratto dalla sfida con la Samp: "Peccato, a me sarebbe piaciuto, ma non è detto che sia finita, magari vengo l'anno prossimo" ha detto scherzando ma neppure troppo il numero 10 Oranje. Al Nizza Sneijder firmerà un contratto annuale, con uno stipendio fortemente ridimensionato: passerà dai 4,5 milioni percepiti dal Galatasaray a poco meno di 2, con premi e bonus legati alle prestazioni.