34
Sarri al Chelsea, Jorginho al Manchester City. Due storie divenute tormentoni, due trattative da settimane ad un passo dalla chiusura. Ma quel passo sembra lunghissimo, difficile da compiere. Ballano pochi milioni, una distanza che a questi livelli non dovrebbe essere complesso accorciare. I Blues non vogliono pagare più di 3-4 milioni per liberare il tecnico toscano, mentre i Citizens non intendono spingersi oltre quota 55 milioni, a fronte di una richiesta di 60. Lontani ma non troppo, pronti a riavvicinarsi.

LA STRATEGIA BLUES - Stando a quanto riporta Il Corriere dello Sport la nuova idea di Abramovich, che intanto ha chiamato Conte per l’imminente avvio di stagione, non sarebbe quella di portare a Londra Hysaj, portando a Sarri un elemento a lui congeniale e al Napoli una cascata di milioni (circa 55). Il patron russo avrebbe intenzione di regalare anche Jorginho al nuovo Chelsea di Sarri. Avvicinarsi a De Laurentiis portandogli i 60 milioni fermamente richiesti dal numero 1 azzurro, mettendo così sul piatto una differenza che in un colpo solo consentirebbe loro di liberare il tecnico e prenotare un volo anche per il regista italo brasiliano letteralmente rinato sotto la guida dell’ex Empoii. Una mossa che potrebbe anche invogliare Guardiola a mettere in atto un rilancio che farebbe solo comodo agli azzurri. Jorginho da quasi Citizens a chiave per Sarri al Chelsea: una porta che potrebbe riaprirsi.