Calciomercato.com

  • Sassuolo, Dionisi duro: 'Non voglio musi lunghi. Qualcuno deve fare di più, altrimenti non lo farò giocare'

    Sassuolo, Dionisi duro: 'Non voglio musi lunghi. Qualcuno deve fare di più, altrimenti non lo farò giocare'

    Alessio Dionisi, dopo la sconfitta del suo Sassuolo contro il Bologna, rimprovera ai suoi una prestazione che non lo ha convinto soprattutto in termini di atteggiamento. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky:

    LA PARTITA - "Con i cambi abbiamo perso qualcosa e loro hanno guadagnato qualcosa, ho messo giocatori con un po' di sana incoscienza e gamba dall'inizio. Chi ha giocato l'ha messa, dopo ci siamo abbassati, abbiamo perso i contrasti e subito dei gol. Questo è un nostro limite, qualcuno ha bisogno di minuti ma poi ci costano. Non possiamo aspettare".

    COME USCIRE DAL MOMENTO NO? - "In primis mettendoci la faccia, questo è il nostro campionato. Non possiamo tirarci indietro, dobbiamo restare sul pezzo fino a maggio e crederci continuando a mettere quello che mettiamo per tutti i novanta minuti. Io mi aspetto di più da chi entra, non possiamo subire ma migliorare".

    TANTI GIOVANI IN CAMPO - "Non è un cambiamento radicale ma mettere in campo chi ha qualcosa in più. Lipani non aveva mai giocato titolare in Serie A e ha fatto bene ma questo non vuol dire che gli altri non siano da meno. Oggi mancava Matheus Henrique che è un titolare inamovibile ma anche le altre squadre hanno le assenze, tutti dobbiamo dare di più e stasera così è stato. Però ci sono cinque cambi, qualcuno è stato forzato ma mi aspettavo di più non dall'inizio ma durante la partita".

    RIFAREBBE I CAMBI? - "Me lo domando sempre, dico di sì ma ultimamente mi dico anche che dovrei fare qualcosa di diverso. Però mi aspetto di più, altrimenti non li metterò più in campo, qualcuno è anche un nazionale ma non voglio parlare dei singoli. Non voglio musi lunghi, ma risposte sul campo perché dalla panchine la partite si cambiano e oggi abbiamo agevolato gli avversari".

    ATTEGGIAMENTO - "All'inizio ci abbiamo provato dopo aver subito gol. è stata una ottima risposta ma dopo siamo rimasti a metà e in mezzo al campo ci siamo allungati. Non te lo puoi permettere contro una squadra che ha più gamba. Dobbiamo andare avanti con questa determinazione perché mancano ancora tante partite, bisogna mettere qualcosa in più. Non può bastare questo".

    Altre Notizie