Non senza fatica la Juventus passa anche a Sassuolo e fa suo per 1-3 il posticipo della 35esima giornata di Serie A. Sotto una pioggia torrenziale partono forte gli uomini di Eusebio Di Francesco che passano subito al 9' quando Zaza in contropiede calcia di sinistra da posizione defilata e trova la deviazione di Ogbonna che spiazza un poco reattivo Buffon. La Juventus fatica a crescere di ritmo condizionata dal pesante terreno di gioco e allora è il proprio uomo simbolo, Carlos Tevez, a prendersi la squadra sulle spalle trovando il pari al 35'. Il Sassuolo, contrariamente a quanto detto da Rudi Garcia è squadra solida che lotta su ogni pallone e solo grazie ad un grande Buffon e ad un Chiellini super i padroni di casa non riescono a ritrovare il vantaggio. Al 58', però Pirlo trova il taglio in area di Marchisio che batte al volo Pegolo e dà alla Juve un vantaggio comunque meritato. Il tris arriva al 76' quando, servito da Lichtsteiner, Llorente trova il tacco da centro area che chiude l'incontro. Per Antonio Conte quella di questa sera è la 30esima vittoria stagionale. Altri tre punti che portano a 93 il bottino che profuma di record ma che, soprattutto, rispedisce la Roma seconda in classifica a -8. Due soli punti dividono i bianconeri dalla matematica conquista dello Scudetto che oggi appare ormai a un passo. Lunedì contro l'Atalanta (o domenica in caso di mancata vittoria della Roma) potrebbe arrivare la festa per il tricolore, ma prima i bianconeri dovranno concentrarsi sul ritorno di Europa League contro il Benfica in programma giovedi.