1
Benevento-Sassuolo 0-1

Consigli 6,5: sale in cattedra nel finale di partita, quando salva il risultato con due interventi provvidenziali

Muldur 6: attento in fase difensiva, prezioso in quella offensiva quando dà sempre a Djuricic l'appoggio giusto per liberare lo spazio in profondità

(77' Toljan sv)

Marlon 6,5: partita senza sbavature per il centrale brasiliano che monta la guardia prima su Gaich e poi su Lapadula, senza dargli modo di incidere

G. Ferrari 6,5: come il compagno di reparto: prova attenta e gagliarda, nonostante non giocasse da un po' di tempo. Non ne risente

Kyriakopoulos 6: sempre troppo timido e impacciato con la palla tra i piedi: De Zerbi lo stimola continuamente, ma non ne ricava granché

(77' Rogerio sv)

Magnanelli 6: fa valere tutta la sua esperienza, specialmente quando si tratta di richiamare all'ordine i compagni più giovani. Spesso sostituisce Locatelli in impostazione, anche se la precisione non è la stessa
(68' Obiang 6: prezioso nel finale di partita, quando bisogna respingere gli assalti del Benevento)

Locatelli 6,5: dai suoi piedi nascono le iniziative più pericolose del Sassuolo, anche se talvolta risulta scolastico nei passaggi. Sfiora il gol al 27' con un tiro di sinistro che termina a lato di poco

Boga 7: una partita all'altezza della fama che lo ha accompagnato l'anno scorso. Propizia la rete decisivo seminando mezza difesa del Benevento, avrebbe meritato la gioia del gol, ma la traversa glielo nega

M. Lopez 6: è sempre nel vivo del gioco, tocca un'infinità di palloni, ma lo fa con scarsa efficacia. Fallisce una comoda occasione in apertura di partita

(68' Haraslin 5,5: si vede poco)

Djuricic 6: non sfigura, ma non può andare oltre la sufficienza per l'erroraccio con cui ha tenuto il risultato in bilico e rischiato di vanificare la buona prestazione della sua squadra

(81' Chiriches sv)

Raspadori 6: ha il merito di lanciarsi con decisione sul pallone vagante che poi Barba manda nella propria porta, per il resto fa infuriare De Zerbi per la superficialità nelle giocate che si evidenzia soprattutto nel finale quando spreca davanti a Montipò


All. De Zerbi 6,5: impossibile chiedere di più a un Sassuolo privo di Caputo, Berardi, Defrel e Traorè: aveva chiesto alla sua squadra una prova di orgoglio dopo il ko con l'Inter e l'ha ottenuta, issandosi fino all'ottavo posto