5
Sebastiano Esposito, attaccante della SPAL in prestito dall’Inter, è il protagonista della nuova puntata di ’15 secondi con…’ in esclusiva su Cronache di Spogliatoio: "Il primo ricordo che ho del pallone è con mio fratello, in casa con i nostri genitori: mettevamo il divano come barriera e calciavamo punizioni per colpire l’interruttore della luce per spegnerla. Prima della partita ascolto musica napoletana, neomelodico con Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo. Mi piace anche il rap, soprattutto quello del mio amico Rocco Hunt. Il primo poster avuto in camera, dopo Diego Armando Maradona, è stato quello di Francesco Totti. Ne ho sempre ammirato le giocate, il modo di giocare e la persona. Fortunatamente ho tanti amici che giocano a calcio, soprattutto grazie alle conoscenze nel vivaio dell’Inter, ma il migliore amico calciatore è Danilo D’Ambrosio, che mi ha aiutato tantissimo. Lukaku è una persona fantastica: il primo consiglio che mi ha dato è stato quello di restare umile, perché non è facile nel nostro ambito lavorativo".