11

L'allenatore del Milan, Clarence Seedorf ha dichiarato dopo la sconfitta nell'anticipo di campionato a Udine: "Non è un passo indietro, piuttosto un passo falso. La nostra prestazione non è stata all'altezza, può succedere, ma dobbiamo continuare a credere nel lavoro svolto finora. La squadra ha voglia di crescere, bisogna dimenticare questa sconfitta e mantenere l'ottimismo anche in vista dell'importante partita di martedì in Champions League con l'Atletico Madrid. Noi siamo convinti che una partita di calcio si può assolutamente vincere, la partita d'andata l'abbiamo vista e queste sono le nostre certezze". 

HONDA - "C'è delusione perché quando si perde non si è mai contenti, soprattutto quando alcuni errori individuali possono essere evitati. Forse c'è stata poca cattiveria sotto porta. Qualcuno come Montolivo, reduce dai 90 minuti in Nazionale contro la Spagna, non era al massimo della freschezza fisica, però l'impegno non si discute. Honda deve avere pazienza nel conoscere il calcio italiano, ha fatto delle buone gare contro il Cagliari e la Sampdoria, oggi ha fatto qualche buona giocata. Deve darsi tempo, più che altro. Poi, sono convinto che con il piede che ha può fare veramente male. Credo ci sia bisogno di tempo".

BALOTELLI - "In settimana si è parlato troppo dei casi societari e di Balotelli? Non lo so, l'approccio alla gara è stato quello giusto. A Mario dovevo dare questi minuti per vedere come reagiva e direi che ha dato delle ottime risposte. Qualcosa di positivo possiamo portarla a casa. Kakà ho cercato di tenerlo fuori e, purtroppo o per fortuna, martedì abbiamo una partita per la quale dovevo tenere in considerazione i cambi". 
 

Get Adobe Flash player