Calciomercato.com

Muriel stende il Milan al 95': 3-2 Atalanta. Pioli, la vetta si allontana

Muriel stende il Milan al 95': 3-2 Atalanta. Pioli, la vetta si allontana

  • Redazione CM
  • 979
L'Atalanta scappa tre volte, il Milan non riesce nella tripla rimonta. Finisce 3-2 al Gewiss Stadium per la squadra di Gian Piero Gasperini, che torna al successo dopo il solo punto conquistato nei precedenti quattro turni e si rilancia nella corsa a un posto in Champions: la doppietta di Ademola Lookman non basta, Olivier Giroud prima e Luka Jovic poi pareggiano i conti prima del gol vittoria di Luis Muriel (prima rete in questo campionato), colpo di tacco al 95' che stende la squadra di Stefano Pioli, in inferiorità numerica nei minuti finali per l'espulsione di Davide Calabria. Il Milan si ferma a Bergamo e si complica la sua rincorsa per lo scudetto.

LA PARTITA - Pioli conferma Theo Hernandez al centro della difesa, sceglie Chukwueze a destra e ritrova Giroud dopo la squalifica. Gasperini recupera Djimsiti in difesa e davanti si affida a De Ketelaere che da ex prova a pungere subito, ma la conclusione è debole e viene bloccata senza fatica da Maignan. Risponde immediatamente il Milan: incursione di Pulisic, palla per Giroud che viene murato sul più bello da Djimsiti. Al 9' l'Atalanta ha un'occasione clamorosa: cross dalla sinistra di Ruggeri, sponda di testa per De Ketelaere che da due passi calcia altissimo, un errore grossolano da parte del belga. Al 27' grande occasione per il Milan: calcio d'angolo dalla sinistra battuto da Pulisic, Tomori calcia al volo ma Ederson devia il pallone che finisce tra le mani di Musso. Risponde immediatamente l'Atalanta con De Ketelaere, che si presenta a tu per tu con Maignan ma calcia addosso al portiere francese, il gioco è stato comunque interrotto per fallo del belga su Theo Hernandez. Al 38', però, l'Atalanta passa: non è reattiva la difesa del Milan su una rimessa laterale dalla sinistra di Koopmeiners, l'attaccante nigeriano si libera con un controllo di due difensori e calcia trovando la deviazione di Tomori che beffa Maignan, 1-0 per i padroni di casa. Il Milan prova a reagire al 41' con Calabria, la conclusione del capitano rossonero è debole e si spegne oltre la linea di fondo. Tre minuti più tardi tenta Theo Hernandez con il mancino, pallone ancora fuori. Allo scadere del primo tempo, a pochi secondi dal termine del secondo minuto di recupero, il Milan trova il pareggio: corner dalla destra di Florenzi, Giroud svetta tra Scalvini e Koopmeiners e di testa infila il pallone sotto la traversa. I primi 45' vanno quindi in archivio sull'1-1 tra le proteste dell'Atalanta, che lamenta un mancato fischio su Lookman nell'azione che porta al calcio d'angolo da cui arriva il pari rossonero. La ripresa si apre senza cambi nelle due formazioni e con il Milan che prova subito a rendersi pericoloso con l'incursione di Loftus-Cheek, ma il suo cross sbatte contro Giroud che non riesce a girare in porta. Risponde l'Atalanta con Pasalic al 50', la conclusione del croato viene deviata in calcio d'angolo; sugli sviluppi Musah è bravo a murare il tentativo al volo di Koopmeiners. Al 51' ancora pericolosi i padroni di casa con Scalvini, ma Maignan mette i guantoni e sul corner che ne deriva Pasalic di testa manda alto. Al 55' il Milan deve cedere e l'Atalanta torna avanti: De Ketelaere entra in area dalla sinistra, cross rasoterra per Lookman che tutto solo di prima mette in rete per il 2-1 e la doppietta personale. De Ketelaere cerca il gol personale e ci va vicino al 59' dopo un'azione personale, da buona posizione calcia di poco fuori. Pioli cambia per dare la scossa, fuori Chukwueze per Bennacer. Al 71' altra azione pericolosa dell'Atalanta: Koopmeiners entra in area dalla destra, palla per Zappacosta che calcia di prima, sulla traiettoria c'è Scalvini che devia col tacco ma non riesce a beffare Maignan. Al 72' Pioli alza il baricentro mandando in campo Jovic per Loftus-Cheek, ma è l'Atalanta ad andare ancora vicinissima al gol al 77': Scalvini vince due contrasti e calcia, Maignan respinge, il pallone arriva a Lookman che calcia ma il portiere francese ha un riflesso impressionante e prende respinge ancora, con Lookman che non trova il tap in vincente. Pulisic prova a scuotere il Milan, ma la sua conclusione da fuori è debole e facile preda di Musso. I rossoneri sono in crescita e all'80' trovano il pareggio: azione insistita, Pulisic mette in mezzo rasoterra da sinistra, Jovic si fa trovare pronto e realizza il 2-2, secondo gol consecutivo dopo quello al Frosinone. Gasperini vede i suoi in difficoltà e allora manda in campo Muriel e Miranchuk per De Ketelaere e Lookman, più tardi toglie Pasalic e inserisce Adopo. Risponde Pioli, all'88' fuori Reijnders per Adli. Il Milan resta in inferiorità numerica al 92' per l'espulsione di Calabria (doppio giallo nel giro di 11 minuti), l'Atalanta non si fa scappare l'occasione e al 95' trova il gol vittoria: palla dalla destra di Miranchuk, Muriel va con il tacco e supera Maignan per il 3-2. Tomori spaventa Musso, ma non basta al Milan per pareggiare: l'Atalanta vince e si rilancia nella lotta Champions, per i rossoneri la rincorsa scudetto si complica terribilmente.



Altre notizie