57
Il Bologna non si ferma più: la squadra di Mihajlovic batte 1-0 il Verona con il gol di Svanberg nel posticipo della terza giornata di Serie A, i rossoblù salgono così a 7 punti agganciando Inter e Udinese e scavalcando la Lazio. Crisi nera per l'Hellas di Di Francesco, ancora a zero punti dopo tre giornate.

LA PARTITA - Gli scaligeri cercano di controllare il gioco nel primo tempo al Dall'Ara, ma le occasioni migliori sono tutte per i padroni di casa: Svanberg calcia di un soffio a lato, poi Soriano scheggia il palo alla sinistra di Montipò, bravo in seguito a respingere su Barrow. Caprari e soprattutto Simeone provano a guidare la riscossa, ma proprio l'ex Cagliari si divora un'ottima occasione sul finale di Frazione. In avvio di ripresa è ancora il Cholito a provarci, bravo Skorupski a chiudere in uscita, poi torna a farsi vedere il Bologna con Barrow che sciupa da buona posizione calciando alto. E' però il preludio del vantaggio rossoblù, che arriva al 78': Arnautovic si destreggia al limite dell'area tra tre uomini, appoggia per Svanberg che di prima calcia forte nell'angolino basso, dove Montipò non può arrivare. 1-0 Bologna ed è il colpo del ko, il Verona tenta il tutto per tutto ma lascia praterie per il contropiede dei felsinei: il colpo di testa di Dominguez viene salvato sulla linea, Arnautovic calcia alto da sottomisura e Montipò chiude la porta a Sansone. Nel finale tensione tra Dominguez e Faraoni, ammoniti entrambi per essere andati testa a testa, è l'ultimo sussulto del match: il Bologna continua a volare, crisi nera per l'Hellas.​