Calciomercato.com

Jovic si sblocca, il Milan batte il Frosinone e risale a -3 dall'Inter: la classifica

Jovic si sblocca, il Milan batte il Frosinone e risale a -3 dall'Inter: la classifica

  • Redazione CM
  • 391
Seconda vittoria di fila per il Milan, che a San Siro rialza la testa dopo il k.o. in Champions col Borussia Dortmund e supera il Frosinone con il punteggio di 3-1. Reti di Jovic (prima stagionale), Pulisic e Tomori, utile solo per le statistiche il gol dell'ex firmato da Brescianini

LA PARTITA - Buoni ritmi fin dai primi minuti, le occasioni migliori sono per Chukwueze e Oyono, i cui tentativi dalla distanza sibilano di poco fuori dallo specchio delle due porte. Il Milan crea più situazioni, Musah coglie un palo uno contro uno con Turati ma viene segnalato in posizione di fuorigioco. Lo stesso numero 80 in precedenza aveva costretto Turati a un intervento complicato a causa di una deviazione. Preoccupazione per un problema alla spalla di Loftus-Cheek, che però si rialza e continua dopo qualche secondo di apnea per i tifosi rossoneri. Verso il finale di frazione la svolta della partita: prima un rischio enorme per il Milan, Cuni soffia la palla a Tomori e si presenta davanti a Maignan, cercando il tocco sotto ma trovando la parata del portierone francese; poi il gol di Jovic, pochi secondi dopo, scaraventando in rete un pallone vagante in area. Il serbo non segnava da 198 giorni. Capolavoro sull'asse Maignan-Pulisic nella ripresa per il 2-0: il francese rinvia lungo e preciso per lo scatto dell'americano, che controlla perfettamente in corsa, elude i ritorni dei difensori e batte Turati. Di Francesco prova a dare un segnale inserendo Caso e Kaio Jorge, ma l'unico pericolo nella prima ora di gioco lo porta Ibrahimovic, su cui è sicuro Maignan a chiudere lo specchio in uscita. Chiude i conti Tomori, bravo nel ribadire in rete una sponda di Jovic su cross di Theo Hernandez, facendo ammenda in qualche modo per l'errore che poteva costare lo svantaggio nel primo tempo. San Siro in festa per il rientro in campo dopo quasi sette mesi di Ismael Bennacer, festa leggermente rovinata dal gol di Brescianini su punizione non toccata da nessuno che inganna Maignan. Poco male per il Milan, che concede altri minuti in Serie A a Camarda e registra la seconda vittoria di fila in Serie A: ora il secondo posto dista solo tre punti, anche se l'Inter deve giocare a Napoli per riprendersi il primo.


Il Milan è rimasto imbattuto in 32 delle ultime 33 partite di Serie A contro squadre neopromosse (23V, 9N), l’unica sconfitta dei rossoneri nel periodo contro squadre provenienti dalla Serie B è stata contro lo Spezia il 13 febbraio 2021 (0-2).
Il Frosinone ha conquistato 18 punti nelle prime 13 partite di questo campionato, quota che i ciociari avevano raggiunto al più presto alla 23ª gara stagionale in Serie A (nel 2015/16, 19 punti in quel caso).
Dopo otto partite disputate in questo campionato, Luka Jovic è ancora a secco di gol, nei maggiori cinque campionati europei non era mai rimasto senza reti nelle prime otto partite stagionali. Dopo aver segnato un gol nella prima partita contro una squadra neopromossa in Serie A (14/08/2022 contro la Cremonese), il classe ‘97 non è riuscito a segnare nelle ultime cinque.
Tra i giocatori che hanno realizzato più di cinque reti nei maggiori cinque campionati europei in questa stagione, solo Evan Ferguson (19/10/2004) e Jude Bellingham (29/06/2003) sono più giovani di Matías Soulé (15/04/2003); senza i sei gol dell’argentino il Frosinone avrebbe cinque punti in meno, in questa Serie A solo Lautaro Martínez e Domenico Berardi (entrambi otto) hanno portato più punti alla propria squadra.

Altre notizie