Calciomercato.com

  • Milan, Leao si sblocca in Serie A dopo 5 mesi: esultanza polemica

    Milan, Leao si sblocca in Serie A dopo 5 mesi: esultanza polemica

    • Gabriele Stragapede
    Rafael Leao si rende subito protagonista. Serpentina, dribbling secco con cui salta Holm e Scalvini e tiro a giro sul secondo palo che fulmina Carnesecchi e porta il Milan in vantaggio, dopo soli 3 minuti dall’inizio della sfida contro l’Atalanta, valida per il 26° turno del campionato di Serie A. Una rete favolosa del numero 10 rossonero che ha subito esultato in maniera polemica, mimando con le mani con un segno chiarissimo: “parlate, parlate”. Un messaggio importante contro le critiche arrivate nel corso dell'ultima stagione. Un'annata nel quale, secondo i più, l'esterno offensivo lusitano non ha reso secondo le aspettative.

    FINALMENTE LEAO - 'Parlate, parlate, tanto io ritorno a segnare'. Sembra essere questo il segnale lanciato da Leao, che torna finalmente a segnare in Serie A: la sua quarta rete stagionale, in massima serie, arriva infatti dopo un lungo digiuno durato praticamente 5 mesi. L'ultimo gol del portoghese in Serie A risaliva alla sfida disputata a San Siro lo scorso 23 settembre 2023: la sua realizzazione, con tanto di fascia di capitano al braccio, fu decisiva per il club di Via Aldo Rossi per vincere la sfida contro il Verona. In stagione, Leao ha siglato 9 reti tra tutte le competizioni (Champions, Europa League, Serie A e Coppa Italia), mettendo a referto anche 8 passaggi decisivi: 17 partecipazioni a gol in questo 2023/24.

    RECORD - Una rete importante per il numero 10 rossonero (gol numero 51 da quando indossa la divisa del Milan) che gli permette di raggiungere una leggenda del calcio portoghese come Manuel Rui Costa: sono 42, infatti, le realizzazioni di Leao in Serie A. Raggiungendo l'ex trequartista del Milan, Leao è diventato il secondo miglior marcatore portoghese nella storia del nostro campionato. Inoltre, l'ex Lille ha toccato le 50 reti tra i cinque principali campionati europei, secondo i dati forniti da Opta.

    Altre Notizie