29

Lunedì di Pasquetta, lunedì di Serie B. Nella giornata di oggi si giocherà tutta la 32a giornata: turno aperto dal 3-0 del Pordenone all'Entella grazie alle reti di Ciurria, Musiolik e Butic. Buona la prima per Domizzi, al debutto sulla panchina neroverde. Alle 15 altre cinque partite: giornata perfetta per il Lecce, che vince 1-0 a Pisa grazie alla rete di Coda su rigore - sempre più capocannoniere della B con 21 reti - e allunga di due punti sul Monza, fermato sull'1-1 dal Pescara (botta e risposta tra Frattesi e Ceter) e ancora in difficoltà (LA NOSTRA ANALISI). Per la prima volta nella loro storia i giallorossi conquistano sei vittorie consecutive in Serie B. 1-1 anche tra Cittadella e Reggina, reti decisive di Beretta e Bianchi con gli ospiti che si ricandidano per i playoff.

Una speranza quasi abbandonata per il Vicenza, ko 1-2 con l'Ascoli: vantaggio bianconero di Dionisi e raddoppio di Sabiri, non serve a nulla agli ospiti la rete di Gori. Colpo della Cremonese, che vince 1-0 lo scontro diretto a Cosenza, decisiva la rete di Strizzolo che allontana la squadra dalla zona rossa.

Non si è giocata invece Empoli-Chievo (QUI la ricostruzione del caso, che avrà un iter simile a quello di Juve-Napoli e Lazio-Torino).

Un gol di Varone al 95' - con dedica alla madre scomparsa - regala il pareggio alla Reggiana contro il Brescia: con questo 2-2 la squadra di Alvini aggancia l'Ascoli al 17° posto in zona playout;
per il Brescia sfuma la possibilità di raggiungere il Chievo ora a +2 (e con una gara in meno). Vantaggio ospite firmato da Ayé, nella ripresa arriva il pareggio di Zampano, il nuovo vantaggio del Brescia firmato da Mateju (primo gol in Italia) e in pieno recupero la rete di Varone.

Alle 19 c'è lo scontro diretto per i playoff tra Spal e Venezia: finisce 1-1 con Ceccaroni che ripende Di Francesco. Chiude la giornata, alle ore 21, Salernitana-Frosinone: Cicerelli regala agli uomini di Castori il terzo posto.