In occasione di un convegno organizzato presso il Tribunale di Avellino, l'avvocato Eduardo Chiacchio, legale difensore dell'ex patron dell'Avellino Walter Taccone, ha espresso ai media locali un parere circa la situazione dei club di Serie C e sull'eventualità di un ripescaggio tra i professionisti del club irpino: "Cosa accadrà in Serie C? Troppo presto per poterlo riferire. Io penso che si stia buttando troppo fango sui club di Lega Pro. Al di là dei casi di pro Piacenza e Matera, non vedo casi clamorosi. Io difendo il Cuneo e posso dire che siamo a posto: abbiamo pagato tutto. Ci sono da valutare i casi della Lucchese e del Siracusa, ma altri casi clamorosi non ne vedo. Il processo dell’Avellino di Taccone del 30 aprile? Stiamo lavorando. Devo confrontarmi con la collega Silvia Morescanti per decidere come intervenire e circa la discussione del ricorso. Il caos fideiussioni sta per finire. Chi non l’ha pagato ha subito ammende, la Reggina si è messa in regola, mentre la Lucchese, che è un caso simile a quello dell’Avellino, gode dei famosi 10 giorni per poter regolarizzare il tutto, concesso a seguito di un mio ricorso vinto qualche tempo fa. Riammissione Avellino in Serie C? Le regole non sono state ancora emanate. Di riammissioni se ne è parlato a livello giornalistico: credo siano legate alle società che retrocederanno in Serie D attraverso gli spareggi e che, nel caso, andrebbero a prendere il posto delle non iscritte in terza serie. Ma non so se riguarderanno anche le squadre che arriveranno seconde o terze in Serie D. L'Avellino non è coinvolto in queste regole, ma dovrebbe ricevere un vero e proprio regalo. Non credo che sia un'ipotesi percorribile, ma nulla è escluso. Giuridicamente con queste norme non so se sia possibile vedere l'Avellino in C". Attualmente, a 4 giornate dalla fine della regular season, l'Avellino è nella classifica del Girone G di Serie D, a 5 punti dalla capolista Lanusei.