Potrebbe essere stata la giornata decisiva per la Juve Stabia quella appena conclusasi; i campani, infatti, hanno vinto lo scontro diretto con il Trapani, che nell'ultimo mese aveva recuperato il distacco siderale maturato nella prima parte di stagione fino a portarsi a -1 dalla capolista. La partita di domenica, quindi, era decisiva per stabilire, una volta per tutte, le gerarchie del girone. A spuntarla, come spesso è accaduto nel corso dell'anno, è stata proprio la Juve Stabia, che davanti al proprio pubblico ha vinto 2-0 lo scontro diretto e si è riportata a +4 ad una manciata di giornate dal termine. La stagione, quindi, sembra aver preso una svolta piuttosto chiara e stavolta decisiva nella direzione della Campania. 

LA GRANDE STAGIONE - La Juve Stabia, in ogni caso, ha dimostrato di meritare ampiamente la Serie B, anche e soprattutto grazie alla forza di una rosa che si è dimostrata di ben altro livello rispetto alle dirette concorrenti. Nonostante il periodo di flessione, fisiologica, dell'ultimo mese, i campani restano il miglior attacco del Girone C (54 reti contro le 52 del Trapani) e la miglior difesa per distacco (appena  13 gol subiti, contro i 26 del Trapani secondo). Statistiche che confermano la bontà del progetto Juve Stabia, con squadra e società che sembrano davvero pronte per un ritorno in grande stile in B, dove il prossimo anno potrà accadere davvero di tutto...

GIRONE A -
Turno di spessore per l'Entella capolista, che porta a casa i tre punti d'autorità con il 4-0 rifilato all'Albissola e resta primo a +4 sul Piacenza. Dato curioso di giornata: le prime dieci del campionato hanno vinto tutte, lasciando assolutamente inalterate le distanze. Hanno invece pagato dazio le squadre che inseguono un piazzamento playoff, su tutte la Juventus U23, che è caduta in casa con il Pisa e ha visto riportarsi a +8 il Pontedera decimo, che rappresenta l'ultima possibilità di arrivare alla post season. Impresa che sembra ormai complicata, soprattutto perché dopo la grande rimonta delle settimane passate la Juve ha incassato due sconfitte consecutive estremamente dolorose, che hanno permesso al Pontedera di riallungare e portarsi a distanza di sicurezza.

Risultati: Pro Piacenza-Pontedera 0-3 a tavolino; Entella-Albissola 4-0; Pistoiese-Carrarese 0-1; Arzachena-Piacenza 0-1; Pisa-Juventus U23 2-1; Lucchese-Novara 0-1; Gozzano-Pro Patria 0-2; Siena-Olbia 1-0; Cuneo-Pro Vercelli 0-2

Classifica: Entella* 66, Piacenza* 62, Pisa 59, Pro Vercelli 57, Robur Siena 56, Carrarese 56, Arezzo 52, Pro Patria 50, Novara 46, Pontedera 43, Alessandria 36, Juventus U23 35, Olbia 34, Pistoiese 33, Gozzano 33, Arzachena 30, Cuneo 24, Albissola 23, Lucchese 22, Pro Piacenza.

GIRONE B - Il Girone B conferma di essere il più equilibrato della categoria, con ben sette pareggi su dieci partite giocate. Patisce una sconfitta cocente il Monza, che cade in casa della Giana Erminio e perde contatto con le prime della classe, che erano state faticosamente riprese nelle scorse settimane. Pareggia ancora il Pordenone capolista, ma la Triestina non approfitta dello stop e viene bloccata sul 2-2 dal Gubbio. Distanza che rimane quindi inalterata, con 7 lunghezze di vantaggio in favore dei friulani. Ne approfittano Feralpisalò, che agguanta la Triestina, e Suditrol, quarta a -4 dalle seconde, che hanno sconfitto rispettivamente Vis Pesaro e Sambenedettese. Risultati: Virtus Verona-Imolese 0-0; Fano-Renate 0-0; Teramo-Vicenza 1-1; Giana Erminio-Monza 3-2; Ravenna-Pordenone 0-0; Albinoleffe-Rimini 1-1; Fermana-Ternana 0-0; Feralpisalò-Vis Pesaro 1-0; Sudtirol-Sambenedettese 2-1; Gubbio-Triestina 2-2

Classifica: Pordenone 65, Triestina 58, Feralpisalò 58, Sudtirol 54, Imolese 54, Monza 51, Ravenna 50, Fermana 46, Vicenza 43, Sambenedettese 41, Teramo 39, Gubbio 39, Ternana 38, Vis Pesaro 37, Albinoleffe 37, Virtus Verona 37, Giana Erminio 37, Renate 35, Rimini 34, Fano 34.

GIRONE C - Detto di Juve Stabia e Trapani, bisogna registrare l'ottimo successo del Catania sul Bisceglie, che grazie a questi tre punti si porta a -4 dal secondo posto del Trapani e allunga sul Catanzaro, caduto in casa contro la Virtus Francavilla. Cade ancora anche la Reggina, con la sconfitta in casa contro la Sicula Leonzio che è risultata fatale per Drago. Sulla panchina dei granata tornerà quindi Cevoli, che aveva lasciato il proprio posto proprio all'ex allenatore del Cesena. 

Risultati: Monopoli-Casertana 0-1; Rende-Matera 3-0; Potenza-Cavese 4-0; Catania-Bisceglie 2-1; Paganese-Rieti 0-1; Catanzaro-Francavilla 2-3; Juve Stabia-Trapani 2-0; Siracusa-Vibonese 3-0; Reggina-Sicula Leonzio 0-1

Classifica: Juve Stabia** 68, Trapani** 64, Catania** 60, Catanzaro*** 57, Potenza** 50, Virtus Francavilla** 46, Monopoli** 44, Viterbese**** 44, Casertana** 44, Rende* 43, Vibonese** 42, Sicula Leonzio* 42, Cavese*** 40, Reggina** 40, Siracusa** 33, Rieti*** 33, Bisceglie* 26, Paganese** 14, Matera.