Commenta per primo
Il girone di andata della Serie C edizione 2019-2020 si appresta ormai a giungere alla sua conclusione, con una sola partita rimasta prima di iniziare con il vero e proprio rush finale. E nonostante manchino ancora novanta minuti alla fine, i primi verdetti di questo avvio di campionato sono già arrivati. Le tre squadre campioni d'inverno, infatti, sono state decise: Monza nel Girone A (già da diverse settimane) con 13 punti di vantaggio sul Renate secondo, Vicenza nel Girone B a 4 lunghezze sulle inseguitrici e Reggina nel Girone C (anch'essa già campione da diverse settimane) con 9 punti sul Monopoli. Quello che bisogna chiedersi ora è se i campioni d'inverno saranno anche vincitori del campionato alla fine dell'anno.

LE PROSPETTIVE - Per quanto riguarda il Monza sembrano esserci pochissimi dubbi, per non dire nessuno. Fin dalla prima giornata di campionato infatti il club di Berlusconi si è preso la leadership del girone senza mai lasciare nulla agli avversari
. La superiorità tecnica ed economica (c'è addirittura la suggestione Paloschi per gennaio) è tale da non lasciare alcuna speranza rispetto alla promozione diretta: il Monza, salvo disastri di dimensioni mastodontiche, può già considerarsi pronto per la prossima Serie B. Anche per quanto riguarda la Reggina ci sono ottime sensazioni: gli amaranto sono in striscia aperta di vittorie da diversi mesi e hanno trovato un equilibrio importante dal punto di vista tattico. Pochissime reti subite (appena 9) e tanti gol fatti, uniti ad avversarie che stanno faticando a tenere il passo sembrano essere attestati di promozione certa. In realtà bisognerà tenere d'occhio il Bari di Antenucci, che dopo un avvio di stagione claudicante ha finalmente trovato la quadra e si sta rilanciando. E proprio i pugliesi potrebbero essere la rivale più credibile per la super Reggina. Il discorso relativo al Vicenza invece è tutto aperto. Perché anche questa prima parte di campionato ci ha raccontato di una squadra di livello, ma non certo inavvicinabile per le rivali. A spaventare sono soprattutto Padova, forse la favorita a rimontare, e Carpi. Due squadre di alto livello che potranno mettere in grande difficoltà il Vicenza, campione d'inverno ma ancora ben lontano dal poter essere considerato campione assoluto.

GIRONE A - Il Monza liquida con relativa facilità anche la pratica Giana Erminio mettendo a referto la quarta vittoria consecutiva
. Vince, a fatica, anche il Renate (2-1 sul campo dell'Albinoleffe), e tengono il passo anche Pontedera, Siena, Carrarese e Novara: tutte candidate al ruolo di seconda forza del campionato. Prosegue invece il momento di crisi della Juve U23 (sconfitta in casa dalla Carrarese) che manca ancora una volta l'appuntamento con la vittoria e resta impantanata nelle terre di nessuno della classifica, tra playoff e playout.

Risultati: Pianese-Pontedera 1-2; Pro Vercelli-Pistoiese 0-0; Robur Siena-Como 1-0; Arezzo-Gozzano 1-0, Juventus U23-Carrarese 1-3; Lecco-Olbia 2-0; Pro Patria-Novara 1-2; Albinoleffe-Renate 1-2; Monza-Giana Erminio 3-0; Pergolettese-Alessandria 2-1.

Classifica: Monza 45, Renate, Pontedera 32, Siena 31, Carrarese 30, Novara 29, AlbinoLeffe, Arezzo, Alessandria 25, Pro Vercelli 23, Como, Juventus U23, Pistoiese 22, Pro Patria 21, Pianese, Lecco 18, Gozzano, Pergolettese 15, Olbia 11, Giana Erminio 10.

GIRONE B - Il Vicenza cala il tris contro la Feralpisalò e tiene a distanza le inseguitrici, tutte vittoriose nelle rispettive partite. Come una settimana fa, quindi, le prime sei della classe trovano i tre punti, mantenendo cortissima una classifica che si fa più interessante di settimana in settimana. Da registrare il capitombolo interno del Cesena, che prende quattro gol dal Fano penultimo e viene sonoramente fischiato dai tifosi di casa, stanchi del percorso a singhiozzo del club bianconero. 

Risultati
: Cesena - Fano 0-4 Fermana - Arzignano V.  1-1; Padova - Imolese 2-0; Piacenza - Rimini 3-0, Ravenna - Sudtirol 0-2; Sambenedettese - Gubbio 2-0, Triestina - Modena 0-1, Vicenza - Feralpisalò 3-1, Virtus Verona – Reggio Audace 1-4, Vis Pesaro - Carpi 0-1.

Classifica: Vicenza 42; Carpi 38; Padova 36; Sudtirol, Reggio Audace 35; Piacenza 31; Feralpisalò 29; Sambenedettese 28, Modena 26; Virtusvecomp Verona 24; Triestina 23; Cesena 21; Vis Pesaro, Ravenna, Fermana 18; Arzignano 16; Gubbio 15; Imolese 14; Fano 13; Rimini 12.

GIRONE C - Vittoria di grande rilievo per il Bari nel big match di giornata contro il Potenza, che viene agguantato proprio da Antenucci e compagni al terzo posto in classifica. Risultato che fa sorridere anche il Monopoli, che grazie al successo sul Picerno si porta al secondo posto solitario in classifica, alle spalle di una Reggina sempre più lanciata. Arrivano segnali di ripresa anche da Catania, con gli etnei che centrano la seconda vittoria consecutiva (1-0 al Rende) e si portano al sesto posto, in pienissima zona playoff anche se a corposa distanza dalle prime cinque, distanti ben nove punti.

Risultati: Paganese-Catanzaro 1-1; Avellino-Sicula Leonzio 3-1; Catania-Rende 1-0; Picerno-Monopoli 0-1; Reggina-Viterbese 1-0; Rieti-Bisceglie 2-2; Vibonese-Teramo 0-0; Virtus Francavilla-Cavese 1-0; Bari-Potenza 2-1; Ternana-Casertana 0-1

Classifica: Reggina 46, Monopoli 37, Ternana, Potenza, Bari 36, Catania 27, Catanzaro, Casertana 25, Vibonese, Teramo 24, Avellino 23, Virtus Francavilla 22, Viterbese, Cavese, Paganese 21, Picerno 17, Bisceglie 13, Rieti 12, Sicula Leonzio 11, Rende 10.