128
Conto alla rovescia, sempre più vicino allo zero. Manca ormai soltanto l'annuncio ufficiale, ma l'avventura di Roberto De Zerbi alla guida dello Shakthar Donetsk è pronta a partire. Sistemati gli ultimi dettagli di natura fiscale sul contratto, oggi gli ucraini hanno comunicato la separazione, al termine della stagione, da Luis Castro, l'allenatore che nel 2019 aveva raccolto l'eredità di Paulo Fonseca.

L'ADDIO AL SASSUOLO - Un annuncio necessario, cui a breve ne seguirà un altro, ovvero quello dell'addio di De Zerbi al Sassuolo. Nonostante la società neroverde sia sempre stata tenuta al corrente della situazione, il tecnico bresciano vuole informare in prima persona la sua squadra della decisione di provare questa nuova avventura a partire dall'estate. L'ad Giovanni Carnevali ha cercato in queste settimane di convincere il suo allenatore a rimanere, a tentare l'avventura in Europa - con la Conference League a un passo - sulla panchina emiliana. Niente da fare, però: De Zerbi ha scelto di entrare nel calcio continentale dalla porta principale, quella della Champions League.

PIANO PER LA CHAMPIONS - In Ucraina hanno saputo convincerlo con un contratto biennale da circa due milioni di euro e un piano di investimenti immediati fatto su misura per lui. Djuricic, un fedelissimo dai tempi di Benevento, e Boga, lanciato in questi anni di Sassuolo, sono solo alcuni nomi della lista di giocatori che De Zerbi ha consegnato ai dirigenti del club ucraino. Nomi che, tra poco, possono passare dall'essere progetto a diventare realtà: 3, 2, 1, il momento degli annunci è vicino.