Commenta per primo

Che Frey sia un 'semprepresente' non suscita il minimo stupore. E' ben più significativo che il solo compagno ad eguagliare il suo exploit sia un certo Miguel Veloso, vale a dire un giocatore che l'anno scorso si è sciroppato parecchia panchina e di cui in estate si invocava quasi unanimemente la cessione. Per la cronaca il terzo fedelissimo è Rodrigo Palacio, che si è perso - per scelta tecnica alquanto discutibile - 29 minuti della gara al 'Bentegodi', quelli caratterizzati dalla rimonta gialloblù.

(Corriere Mercantile)