16
Quarant'anni dopo, Antonio Cabrini ha ricordato - in un'intervista rilasciata al Messaggero - lo storico gol contro l'Argentina ai Mondiali '82: "Fu uno dei gol più importanti della mia carriera. Quel successo fu la tappa decisiva della competizione. Eravamo soli contro tutti, dovevamo reagire dando un segnale all'esterno perché altrimenti sarebbe stato un massacro. Bearzot mise Gentile su Maradona e lui fu gigantesco, ma tutta la squadra disputò una grande partita. Dopo il match ricordo che gli occhi dei miei genitori e di mio fratello, che erano al Sarrià, brillavano".