Torino-Spal 2-1

Gomis 6.5:
quest'oggi ha dimostrato ancora una volta che, ormai due anni fa, Sinisa Mihajlovic lo ha bocciato troppo in fretta che al Torino avrebbe meritato almeno un'occasione. Nel primo tempo è prodigioso sul tiro da fuori di Falque, nel secondo si ripete sul colpo di testa di Belotti.

Cionek 5.5: se il suo colpo di testa a inizio secondo tempo fosse entrato, quando il parziale era ancora di 1-0 in favore della Spal, probabilmente la formazione ferrarese avrebbe vissuto con maggiore serenità l'ultima settimana di campionato.

Salamon 6: nel secondo tempo, pochi minuti dopo il gol di Belotti, si immola sulla linea respingendo la conclusione di Falque che avrebbe potuto portare in vantaggio il Torino. Un intervento fondamentale in un momento molto delicato dalla gara ma che non basta alla Spal per evitare la sconfitta

Felipe 5.5: non riesce a contenere come dovrebbe gli attaccanti del Torino e spesso è in difficoltà negli uno contro uno.

Schiavon 4.5: nel secondo tempo patisce più del dovuto le continue incursioni di Berenguer sulla sua fascia. Il numero 18 biancazzurro si fa superare con troppa facilità e il Torino ne approfitta sfondando con continuità in quella zona del campo. Proprio da incursione di Berenguer nasce anche  il gol dell'1-1.

(dal 76' Schiattarella: sv)

Grassi 7: è tra i migliori in campo della Spal. Nel primo tempo non solo trova il gol del momentaneo 1-0, con una bella conclusione da fuori area, ma sfiora anche il 2-0. Nella ripresa si mette in luce con un paio di pericolose incursioni.

(dall'89' Bonazzoli: sv)

Everto Luiz 5.5: gioca un buon primo tempo, nel quale riesce a gestire bene il pallone, nella ripresa invece, quando il Torino inizia ad alzare i propri ritmi, è tra i giocatori della Spal che vanno più in difficoltà. 

Kurtic 6: è uno dei tanti ex giocatori del Torino in campo quest'oggi con la maglia della Spal. In quello che è stato per una stagione il suo stadio fa vedere i muscoli, dando sostanza al centrocampo della squadra di Semplici.

Costa 5: in fase difensiva va in difficoltà quando viene puntata dai giocatori del Torino, non fa meglio quando invece è chiamato a spingere sulla propria fascia di competenza e per tutta la partita risulta troppo timido.

Antenucci 5.5: tra i tanti ex del Torino in campo quest'oggi è quello che delude di più. Il numero 7 della Spal è autore di una prestazione abbastanza anonima e si accende solamente a tratti.

Paloschi 5: fa peggio rispetto al partner d'attacco Antenucci. Se il numero 7 si vede solamente a tratti, il numero 43 si fa notare solamente quando Semplici lo richiama in panchina per far entrare al suo posto Floccari. 

(dall'80' Floccari: sv)


All. Semplici 5: in pieno recupero perde tutta la testa e si fa cacciare dal campo dopo aver tirato un pallone, che stava uscendo dal campo, addosso a Ljajic. Protesta in maniera sconsiderata per un presunto calcio di rigore che solamente lui e qualche altro suo giocatore vedono esserci.