Calciomercato.com

Italia, Spalletti risponde a De Laurentiis: 'Non abbiamo rubato niente'

Italia, Spalletti risponde a De Laurentiis: 'Non abbiamo rubato niente'

  • Redazione CM
  • 90
"Non abbiamo rubato niente, abbiamo non meritato, ma strameritato di qualificarci all'Europeo". Così il ct della Nazionale, Luciano Spalletti, a margine dell'evento "L'Europa di Domani" a Roma, rispondendo agli attacchi dei media stranieri sull'episodio tra Cristante e Mudryk non giudicato da rigore. "Se uno va a estrapolare quell'episodio per venirci contro non è giusto, senza guardare al resto della prestazione della squadra - ha aggiunto -. La partita era difficile per la pressione che aveva e quell'episodio può essere dubbio, ma non certo chiaro come lo vogliono mettere tanti. Dispiace". 

ADL - Martedì il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis aveva dichiarato: "Nessuno vorrebbe veder rubare una partita come quella di lunedì sera in cui mancava un rigore"
Spalletti ha lasciato il Napoli dopo aver vinto lo scudetto al termine della scorsa stagione. Ad agosto ha preso il posto di Mancini come ct dell'Italia e il presidente De Laurentiis gli ha chiesto i circa 3 milioni di euro previsti dalla clausola come penale per liberarsi dal contratto con il Napoli. 

ATTACCO ITALIA - "Per me Zaniolo può fare il centravanti, potrebbe avere un futuro importante. È chiaro che senza gol facciamo poca strada nel calcio, ma noi li abbiamo chi li fa: qualcuno lo abbiamo anche lasciato a casa come Immobile e Retegui, ma sono calciatori che apprezziamo e conosciamo molto bene. I tre che c'erano, Scamacca, Raspadori e Kean, ho imparato ad apprezzarli in una conoscenza approfondita. Hanno potenzialità diverse e importanti".

JUVE-INTER - "Juventus-Inter da Scudetto? Troppo presto. Milan e Napoli sono dentro a piedi pari ancora, perché le conosco, ho visto le qualità dei calciatori di cui dispongono e quelle degli allenatori. Sono top club che possono ancora vincere il campionato"
 

Altre notizie