Commenta per primo
Thiago Motta, allenatore dello Spezia, parla a Dazn dopo la partita persa 2-1 contro la Sampdoria: "Nel secondo tempo abbiamo disputato una buona gara, ma anche nella prima frazione ho visto uno Spezia all'altezza a cospetto di un avversario di qualità. Non abbiamo mai rinunciato a giocare, a tratti dominando. E' mancata cattiveria, questo lo paghi quando affronti attaccanti che la buttano dentro alla prima occasione. Correggere certi errori non sarà difficile, le disattenzioni individuali hanno pesato ma certamente fanno parte di un percorso di crescita e vanno messe in preventivo se alleni un gruppo molto giovane. La reazione dopo lo 0-2 è positiva, Nzola è entrato bene e la sua fisicità ci ha permesso di occupare di più la loro area di rigore. Può fare meglio, così come tutti i suoi compagni di squadra. Devono catturare il mio occhio durante l'allenamento, spero mi mettano sempre in difficoltà giorno dopo giorno".

E ancora: "Dobbiamo imparare a leggere meglio le gare, a capirne i momenti. Contro Juventus e Milan abbiamo fatto bella figura, agendo in contropiede e sfruttando gli spazi. Oggi sapevamo dall'inizio che la Sampdoria parte da dietro e resta bassa, proprio per questo ho chiesto di attaccare con tanti giocatori. Paghiamo errori evitabili, ma da domani prepareremo la prossima gara senza farci mentalmente condizionare da questa sconfitta".