Aldo Spinelli è convinto che il Genoa non avrà difficoltà a salvarsi anche quest'anno. Nonostante una classifica diventata improvvisamente complicata, l'ex presidente non ha dubbi sull'epilogo di questa stagione: “Ci sono squadre molto più deboli del Genoa - ha detto a Telenord - quindi penso che il rischio retrocessione non ci sia. Credo che con il Torino vedrete già un altro Genoa, il Torino è forte ma i rossoblu in casa fanno paura a tutti. Levare un attaccante a gennaio di quelle dimensioni ha fatto sì che Prandelli si trovasse a disagio. Sostituirlo era impossibile.”

Spinelli ha poi parlato del derby di domenica scorsa e sugli episodi sfavorevoli al Grifone: "Per me il rigore ci poteva stare ma l’espulsione non c’era. Con un giallo la partita avrebbe preso un’altra piega. Quando prendi gol dopo tre minuti devi cambiare atteggiamento e questo ha fatto sì che uscisse un bel derby solo per la Sampdoria e non per il Genoa.”

L'ex presidente dice infine la sua sulla cessione di Piatek: “Quando non si cede un giocatore con il rischio di prendere zero lire come successo a me con Skuhravy è peggio. La società deve pensare soprattutto a stabilizzarsi economicamente, poi il Genoa ha sempre dimostrato di essersi salvato tutti gli anni e si salverà sicuramente anche quest’anno.”