3


Nella giornata di ieri l'attaccante dell'Atletico Madrid, Luis Suarez ha segnato il suo 500esimo gol in carriera e per festeggiare questo incredibile traguardo il Pistolero ha voluto scrivere e dedicare una lettera aperta ai suoi tifosi in cui ha ripercorso tutte le tappe della sua carriera e dei suoi gol.

GLI INIZI - "È iniziato tutto in Uruguay. Quando ho fatto il mio debutto tra i professionisti col club dei miei sogni da bambino, non credevo di poter avere altro di meglio. Poi insieme vincemmo il campionato. Ero pronto per il prossimo step, e trasferirmi in Europa a 19 anni è stato un grande passo".
 


L'OLANDA - "Non avrei mai potuto fare questo salto senza la fiducia e il supporto della gente di Groningen, il club e i tifosi. Amsterdam mi ha fatto diventare quello che sono oggi. Difficile trovare un posto migliore dove imparare e crescere come giocatore. Esser stato capitano di una squadra come questa resta uno dei momenti migliori della mia carriera".

LIVERPOOL - "Liverpool è stato speciale. L'unione con i tifosi mi ha convinto ad accettare la sfida di giocare in un campionato così competitivo".

BARCELLONA - "La meravigliosa città di Barcellona mi ha accolto a braccia aperte. Insieme ai migliori calciatori del mondo abbiamo conquistato l'Europa. Non avrei potuto chiedere di meglio".

L'ATLETICO - "Adesso sono all'Atlético Madrid e mi diverto a lottare per questo club. Spero di segnare ancora molti gol qui e non vedo l'ora di ritrovare i tifosi, così da poter festeggiare insieme".

LA NAZIONALE - "Tra tutte queste cose, rappresentare il mio paese in grandi appuntamenti è stato l'onore più grande".

GRAZIE TIFOSI - "Forse non lo sapete, ma avete giocato la vostra parte in ogni gol che ho segnato finora. E oggi, voglio ringraziare ogni singolo fan che ha supportato le mie squadre negli anni, da Montevideo a Madrid, da 0 a 500. E oltre..."