L'Inter è uscita dal regime di settlement agreement, pronta a vivere un'estate da protagonista. Il Milan, invece, ha ancora da affrontare la propria udienza al Tas, visto che i rossoneri hanno deciso di fare ricorso circa la decisione della Uefa riguardi il Fair Play Finanziario violato dal club milanista: "Se il club non dovesse rispettare il pareggio di bilancio al 30 giugno 2021, sarà escluso dalla partecipazione alla successiva competizione UEFA alla quale dovesse qualificarsi nel corso delle due stagioni successive, 2022/23 e 2023/24. Al club verranno anche trattenuti 12 milioni di euro di profitti della UEFA Europa League 2018/19. Inoltre, non potrà registrare più di 21 giocatori per le competizioni UEFA 2019/20 e 2020/21". 

Come riporta il sito ufficiale del Tas, però, la data dell'udienza non c'è ancora. Fino al 2 luglio, infatti, ci sono tanti club elencati, come la Dinamo Kiev per esempio, ma non il Milan