Commenta per primo

L'ex arbitro tedesco, Babak Rafati deve ancora riprendersi completamente dalla depressione che lo ha portato a tentare il suicidio poco prima di una partita della Bundesliga tedesca nel 2011. "Ho bisogno di tempo", ha dichiarato Rafati in una intervista rilasciata alla rivista 'Stern', prima di tornare al suo lavoro in banca. "Non sono del tutto guarito. Ho percorso un lungo viaggio dalla distruzione totale. Le cose stanno migliorando, lentamente ma costantemente", ha aggiunto. Rafati, 42 anni, ha provato a togliersi la vita in una camera d'albergo a Colonia prima della gara di Bundesliga tra Colonia e Mainz nel novembre del 2011. La partita fu rinviata. Solo piu' tardi e' stato rivelato che soffrisse di depressione. Nell'intervista, Rafati ha parlato delle grandi pressioni che subiscono gli arbitri, dicendo "mi hanno distrutto".