54
Un canzone. Una maglia. Una squadra. Quando lo stadio non era ancora vuoto, gli spalti erano colorati e i cori riempivano l'aria, alla Johann Cruyff Arena i tifosi dell'Ajax erano soliti cantare Three Little Birds, capolavoro di Bob Marley. Una canzone nata in Giamaica ed entrati negli stadi europei prima in Galles e poi in Inghilterra, arrivando in Olanda grazie a Ky-Mani Marley, figlio di Bob, che la cantò prima di un match europeo contro l'Aek Atene, conquistando tutti (ed esaltando tutti, con gli olandesi che vinsero 3-0). E diventando, così, il secondo inno dei Lancieri. 

Un coro. Una maglia. Una squadra. Sì, perché secondo le indiscrezioni che arrivano da Footyheadlines, la prossima terza maglia dell'Ajax sarà dedicata proprio a Bob Marley e alla sua splendida canzone: tutta nera, con inserti rossi, eccezion fatta per le tre stelle sotto il simbolo, il colletto e le tre strisce dell'Adidas, che saranno rosse, gialle e verdi, i colori del rastafarianesimo. E sul retro della maglia, sotto il colletto, i three little birds



Elegante, bellissima e già iconica, va a celebrare un connubio speciale per chi ama il calcio. E che fa anche sorridere per il futuro, quando gli stadi saranno di nuovo pieni di gente e si potrà ascoltare i tifosi cantare a squarcia gola per i propri beniamini. Per la propria squadra. Per la propria maglia. "Don't worry, about a thing, cause every little thing gonna be all right".