Commenta per primo

 

L'ex attaccante giallorosso, Luca Toni, ora in forza al Genoa ha parlato ai microfoni di SkySport24 sulla prossima sfida di campionato e sulla situazione di Francesco Totti.

"E' stata una bella vittoria, con il gol all'ultimo contro il Bari."

Ti ha sbloccato questo gol?

"Io sono qua per fare bene e per fare più gol possibili. Adesso abbiamo tante partite e cercherò di fare il massimo. Il Genoa deve stare nelle zone alte."

Ti mancano due gol per arrivare a cento in serie A..

"La Roma la conosco è ferita e so che sono pieni di rabbia. Dobbiamo essere bravi e preparare bene la partita".

Tu dicevi che volevi restare a Roma, come vivi adesso questra situazione, sei arrabbiato con la Roma?

"Gli ultimi giorni a Roma speravo che la società potesse fare di più per tenermi ma poi ho visto che avevano altri obiettivi e io volevo giocare dove mi vogliono veramente.
Sono venuto con tanto entusiasmo ma non ho nessun rimpianto, a Roma ho bellissimi ricordi. Roma adesso è il passato, voglio fare una gran partita contro i giallorossi".

Ti saresti aspettato le tante insofferenze di Totti in questo inizio campionato?

"Non lo so se c'è qualcosa che non va. Totti è un campione, non ho visto le partite ma ci sta che ogni tanto non si segni. Ha battuto tutti i record con la Roma. Francesco ha le spalle larghe e ne verrà fuori, lui vuole solo il bene della Roma".

Tanti campioni della Roma hanno fatto la storia del Genoa, tra i tanti Borriello e Pruzzo..

"Diciamo che tutte e due le squadre hanno grandi tifosi. anche a Genova i tifosi vedono la propria squadra  come una fede. Danno la spinta ai giocatori per fare bene."

Quanto era difficile tenere Totti in panchina?

"Adesso Totti è prima punta e giocando con un'altra punta il mister deve trovare il giusto equilibrio".