Commenta per primo
Sassuolo-Torino 3-3
 
 
 
Sirigu 5,5: un tacco sotto le gambe da distanza ravvicinata, un bolide all’incrocio da fuori area, un gol di testa da un metro o due dalla linea di porta. Non ha colpe Sirigu, non ha colpe.  
 
Vojvoda 6,5: si accende a metà primo tempo e inizia a macinare chilometri lungo la fascia. Sforna l’assist per Linetty, un bel cross dalla destra. Ammonito, all’ingresso di Boga Giampaolo lo toglie.
 
(16’ s.t. Singo 6: parte malissimo dimenticandosi Boga sul cross di Djuricic, poi lo tiene bene)
 
Bremer 5: dopo aver neutralizzato Caputo per quasi una partita intera, il bomber neroverde lo castiga a cinque minuti dalla fine. Gli salta in testa… a lui che è grande e grosso...
 
Lyanko 6: solido, soprattutto nel primo tempo.
 
Rodriguez 6: nella ripresa perde un po’ troppo spesso Berardi, che nel primo tempo aveva gestito bene. Lancia ottimamente Belotti in occasione del secondo vantaggio granata.
 
(dal 43’ s.t. Ansaldi sv)
 
Meitè 6: segue alla lettera i movimenti dettati da Giampaolo in panchina. Corre tanto, si sacrifica.  
 
Rincon 6: il riferimento morale del centrocampo del Torino. Annulla Raspadori, ma soffre Djuricic quando passa da esterno a trequartista.  
 
(dal 43’ s.t. Segre sv)
 
Linetty 7: segna la rete del primo vantaggio inserendosi a sorpresa nel cuore dell’area neroverde. Uomo chiave per Giampaolo.
 
Lukic 6,5: il Maestro lo sta valorizzando, prima da trequartista poi da seconda punta. Bellissima la combinazione con Belotti che lo porta a concludere in rete.  
 
Verdi 5,5: la prima occasionissima capita sui suoi piedi, l’idea del tocco sotto è gradevole ma un tantino leziosa, Consigli comunque si supera. Prestazione positiva e ricca di spunti, al di là dell’errore importante. Dei due errori importanti, pardon (nella ripresa se ne mangia un altro)
 
(dal 28’ s.t. Nkoulou 6: entra per dare maggiore solidità al reparto, che così si schiera a cinque)
 
Belotti 7: bella prova per l’attaccante della Nazionale. Segna di forza buttando a terra Chiriches e serve l’assist a Lukic.  
  
 
 
 
All. Giampaolo 7: è un bel Torino, quello pericoloso di Reggio Emilia. Che però non riesce a mantenere il doppio vantaggio. Lui passa addirittura a cinque dietro nella ripresa, pur di portare a casa la vittoria. Si fa violenza ma deve accontentarsi solamente del punticino. Lo giura, ai microfoni nel postpartita: “Capiterà sempre di meno questa scorciatoia della difesa a cinque”.