Calciomercato.com

Torino-Pescara:| Le voci dallo spogliatoio

Torino-Pescara:| Le voci dallo spogliatoio

  • Jacopo Suppo

Per la serie: tanto tuonò che piovve. Dopo due mesi molto complicati il Torino ritrova i tre punti contro un Pescara mai veramente in partita. Lo fa con un 3-1 meritato che salva la panchina di Lerda e riaccende le speranze per un sogno chiamato serie A. Nei primi 10' i granata sono arrembanti e sfiorano il vantaggio in almeno due occasioni, ma è il Pescara a passare in vantaggio con Diamoutene che sfrutta un'incertezza difensiva. Sembra l'ennesima giornata no per i granata, che però trovano la forza per pareggiare con una bella incornata di De Vezze al 33'. Passata la paura, il Toro ricomincia a giocare e nel secondo tempo chiude la gara. Al 49' Antenucci segna il 2-1 con un tocco da sotto misura (primo gol in maglia granata), mentre a chiudere la partita ci pensa Bianchi che firma il 3-1 al 30'. Il gol di Rolandhino farà discutere molto, in quanto la punta granata dopo il gol si rivolge al suo mister dicendogli 'Hai visto? Stai muto!', contestando la decisione di Lerda di escluderlo dall'undici iniziale. Con la partita in ghiaccio, il Pescara si sveglia e rischia di accorciare le distanze in due occasioni. Prima con Nicco, che al 38' centra la traversa, e infine con Sansovini che al 42' si fa parare un rigore.

TORINO

Franco Lerda si presenta in zona mista accompagnato dal presidente Cairo e parla di una grande prestazione del suo Toro: 'Siamo partiti benissimo e abbiamo avuto la sfortuna di passare in svantaggio. Poi però abbiamo reagito e siamo stati bravi a non perdere la testa. Questo è un 3-1 meritato e che ci deve dare la giusta carica in vista della trasferta a Portogruaro. Noi non dobbiamo guardare la classifica, dobbiamo pensare partita dopo partita'.

Anche Urbano Cairo è soddisfatto della prova dei suoi giocatori: 'Ho visto un buon Torino, determinato, che ha vinto con due gol di scarto ma poteva fare anche il 4-1. La fiducia in Lerda non è mai stata in discussione e la partita di oggi dimostra che la squadra c'è'. Sull'episodio di Bianchi sia Lerda sia Cairo dicono di non aver visto nulla, glissando su un episodio di cui si parlerà tanto nei prossimi giorni.

PESCARA

Di umore totalmente diverso Eusebio Di Francesco, che rimprovera ai suoi il fatto di non essere riusciti a gestire la gara una volta andati in vantaggio: 'Siamo stati bravi e fortunati ad andare in vantaggio proprio nel momento migliore del Torino. Sapevamo che venire a fare risultato a Torino non era facile, ma avevamo il dovere di crederci di più, specialmente per come si era messa la gara. Abbiamo concesso troppo al Torino e non siamo stati cattivi a sufficienza per fronteggiare una squadra così forte'. Trovare degli spunti positivi dopo una sconfitta per 3-1 non è facile, e Di Francesco non si nasconde: 'Oggi non ho visto tante cose positive. Abbiamo avuto una grande reazione nel finale ma è stato troppo poco'.

Altre notizie