6
Il tanto atteso debutto casalingo del Torino in Europa League non sarà tra le mura amiche dell’Olimpico Grande Torino. I tifosi granata che vorranno assistere alla gara della squadra di Walter Mazzarri contro una tra Debrecen e Kukesi dovranno recarsi o al Moccagatta di Alessandria o alla Dacia Arena di Udine. Giovedì 25 luglio, il giorno dell’andata della secondo turno preliminare di Europa League, lo stadio granata non sarà disponibile per via di alcuni concerti programmati già da tempo, il Torino ha chiesto di poter giocare la prima fuori casa ma sia il Debrecen che Kukesi non hanno accettato la proposta. 

I dirigenti granata si sono allora attivati per cercare un altro impianto dove giocare la gara d’andata: sono stati scartati gli impianti di Novara, Vercelli e Cesena perché il terreno è in sintetico, a Bergamo, Brescia e Bologna sono in corso lavori vari di ristrutturazione, gli stadi di Milano, Genova, Piacenza, Parma e Modena non sono disponibili. Ecco allora che le uniche due soluzioni rimaste sono il Moccagatta di Alessandria e la Dacia Arena di Udine: il primo ha una capienza limitata, circa 6.000 posti, ma ha il vantaggio di essere facilmente raggiungibile da Torino, il secondo invece è molto più distante. Il Torino deciderà a breve ma sembra essere l’impianto di Alessandria quello favorito a ospitare la prima casalinga in Europa League di Belotti e compagni.