Commenta per primo

 Il 2011 dell'Inter comincerà con un pò di ritardo. Niente allenamento, oggi, per la banda Leonardo, che ha potuto godere di un giorno di riposo dopo le prime tre sedute dirette dal tecnico brasiliano. Allenamenti nei quali il nuovo allenatore ha preso confidenza con l'ambiente e il gruppo, felice di poter ricominciare dopo aver vissuto sei mesi piuttosto difficili. Sarà cruciale il primo impegno dell'anno solare, il 6 gennaio contro il Napoli, nel quale Leonardo potrebbe già presentare un primo distacco con il recente passato. Difficile che si veda in campo il 4-2-3-1 utilizzato sovente da Rafa Benitez, molto più probabile un passaggio al centrocampo a rombo, con Stankovic dietro Milito e Pandev, o addirittura un tridente con Biabiany ad affiancare le altre due punte e il serbo in mediana al fianco di Cambiasso e Motta. Il tecnico si prenderà ancora qualche giorno per decidere, ma è molto probabile che la prima impostazione sarà quella portante per il resto della stagione, densa di impegni fin da questo mese. 

L'Inter è attesa da due turni in più di campionato rispetto alla concorrenza (le gare che non ha disputato a causa del Mondiale per club) e da un impegno in Coppa Italia che verrà bissato nel caso in cui i nerazzurri dovessero superare il Genoa. In poche parole, tre sfide alla settimana da qui ad inizio febbraio, da affrontare con un organico finalmente vicino al completo (contro i partenopei mancheranno Etòo per squalifica e Sneijder per infortunio) 

 

e al quale si è aggiunto Andrea Ranocchia, pronto all'esordio tra cinque giorni. 
  (01 gennaio 2011)