73
Almeno otto morti e più di 300 feriti: è il bilancio parziale di una tragedia negli Stati Uniti, a Houston, durante un concerto del rapper Travis Scott al festival Astroworld. Il tutto causato dalla folla (5mila spettatori presenti), che a un certo punto ha iniziato a muoversi rapidamente verso il palco con scene di panico collettivo.

Quasi tre anni fa in Italia, a Corinaldo in provincia di Ancona, l'8 dicembre 2018 sei persone persero la vite e altre 59 furono ferite prima di un concerto di Sfera Ebbasta nella discoteca Lanterna Azzurra. Dove erano presenti circa 1400 spettatori, nonostante la capienza massima autorizzata fosse di circa 450 persone. Il caos si scatenò con uno spray al peperoncino spruzzato in sala da alcuni individui, causando una fuga di massa verso l'unica uscita di sicurezza. Posta sul retro del locale e affacciata su un ponticello, che crollò facendo precipitare nel fossato sottostante numerose persone, molte delle quali rimasero schiacciate e altre calpestate dalla folla.

Tornando ancora più indietro nel tempo, impossibile dimenticare la strage dell'Heysel. Lo stadio di Bruxelles che il 29 maggio 1985 ospitò la finale della Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool. Poco prima dell'inizio della partita morirono 39 persone, di cui 32 italiane, e ne rimasero ferite oltre 600.