90
Ieri è finito il sogno, ma non la sua corsa. Tommaso Pobega è stato eliminato insieme al suo Pordenone dalla corsa alla Serie A, col Frosinone che ha ribaltato al Nereo Rocco di Trieste l'1-0 del Benito Stirpe, ma il futuro del classe '99 di proprietà del Milan è roseo. Dopo un anno di prestito alla Ternana, il centrocampista ha mostrato le sue qualità anche in un campionato di livello come quello disputato dai Ramarri. E diversi club se ne sono accorti. 

TRE RICHIESTE - Forte fisicamente, abile negli inserimenti, autore di 6 gol in stagione, conditi da 4 assist, Tommaso Pobega ha attirato le attenzioni di diversi club, che si sono già presentati alla porta del Milan per chiedere informazioni: il Crotone neo promosso, l'Udinese che lo ha visto da vicinissimo alla Dacia Arena nel corso di questi mesi e il Torino di Marco Giampaolo, che si è solamente sfiorato in rossonero con il talento triestino. Stefano Pioli, però, ha altre idee per il momento. 
VALUTARE IN RITIRO - Confermato sulla panchina del Milan, l'allenatore rossonera vuole portare in ritiro il giocatore, per valutarlo da vicino. Nelle idee di Pioli può ricoprire il ruolo del vice Kessie nella linea a due rossonera, anche se c'è da dire che ha giocato tutta la stagione da mezzala in un centrocampo a tre. Comunque, Pioli vuole capire se è da Milan, se è da suo Milan. Per crescere, Pobega, è cresciuto: Torino, Crotone e Udinese se ne sono accorte. Il Milan anche. E non vuole lasciarselo scappare senza prima averlo esaminato da vicino. ​Ed evitare quanto già successo in passato...

@AngeTaglieri88