Commenta per primo

Nel pomeriggio del 'Brianteo' la Tritium domina il primo tempo ma non riesce a colpire un Avellino pericoloso in ripartenza. E' il secondo tempo ad essere decisivo. Al 60' Sinato, appena subentrato a Spampatti tra le fila biancoazzurre, indovina uno straordinario pallonetto da fuori area che significa 1-0. Poco dopo è Zappacosta, per l'Avellino, a cogliere l'incrocio dei pali. Altre grosse emozioni non ce ne sono: la Tritium ottiene una vittoria casalinga che mancava da tempo e che muove finalmente la sua classifica.

TRITIUM

Il tecnico della Tritium, Simone Boldini: 'Dopo un po' di tempo vinciamo in casa, la vittoria ci dà tranquillità in classifica. Abbiamo tenuto fisicamente, confermando le buone sensazioni di mercoledì in coppa. Abbiamo sbagliato molte occasioni e interpretato ottimamente la gara'. Sui singoli aggiunge: 'Io so che Suagher è un ottimo giocatore, e oggi non ha avuto gli affanni di altre volte. Oggi avevamo in campo sette giocatori under 22. Chi sta meglio gioca, per quello ho fatto partire Spampatti. In ogni caso, il goal di Sinato è stato straordinario. Ottima la prestazione anche dell'altro difensore centrale Teso, e dei due terzini che spesso sono riusciti a raggiungere il fondo. Tre punti fondamentali al momento giusto'.

L'attaccante della Tritium, eroe di giornata, Manuel Sinato: 'Non ho esultato perchè io esulto proprio in quel modo. Credo la partita potesse andare in qualsiasi direzione. La mia situazione personale? Capisco che siamo in molti in squadra e che non tutti possano giocare. Il mio obiettivo è farmi trovare sempre pronto come in questo caso'.

AVELLINO

L'allenatore dell'Avellino, Giovanni Bucaro: 'E' stata una partita molto equilibrata. Quando ne abbiamo preso le redini abbiamo subito un fantastico goal, e poi siamo stati sfortunati in occasione del palo. Credo che nel secondo tempo ci fosse un rigore per noi. Siamo molto frustrati dal fatto di non riuscire a fare il definitvo salto di qualità, ma il nostro obiettivo di inizio anno, quello di salvarsi, può essere tranquillamente raggiunto. Non credo succederà niente sul mercato. E' un periodo molto difficile economicamente, e la politica societaria è quella di valutare i giovani. Se avverrà qualcosa sarà solo in questo senso, con giocatori under'.