Calciomercato.com

  • Tutti i numeri dello strapotere dell'Inter di Inzaghi

    Tutti i numeri dello strapotere dell'Inter di Inzaghi

    • Federico Albrizio
    L'Inter ribadisce a Lecce un concetto forte e chiaro ancora una volta: è una corazzata e non intende fermare la sua marcia. Il finale del 2023, con l'eliminazione in Coppa Italia contro il Bologna e il pareggio in casa del Genoa, aveva solo illuso le avversarie sulla presenza di qualche crepa nella squadra di Simone Inzaghi. L'avvio del 2024 ha spento queste speranze e confermato come i nerazzurri siano in una condizione straripante

    Anche senza giocatori importanti come Sommer, Acerbi, Calhanoglu e Thuram: contro il Lecce di D'Aversa è arrivata la vittoria numero 10 su 10 partite giocate in tutte le competizioni, un successo che riporta l'Inter a +9 sulla Juventus senza dimenticare che Lautaro e compagni hanno una partita in meno, mercoledì il recupero contro l'Atalanta.

    E i numeri che arrivano dal Via del Mare descrivono al meglio lo strapotere della formazione milanese in questo campionato.

    TRASFERTE AL TOP - Partiamo da un dato: nessuno in Europa fa meglio dell'Inter in trasferta. Come evidenziato da Opta infatti, da gennaio 2023 ad oggi i nerazzurri hanno vinto 16 partite lontano da San Siro: nei top-5 campionati europei nessuna squadra ne ha ottenute di più, solo il Manchester City in Premier League ha vinto altrettante volte fuori casa.

    MACCHINA DA GOL - E se la squadra di Inzaghi è così efficace lontano da Milano, lo deve al suo straordinario attacco: per la prima volta nella sua storia, l'Inter è andata a segno per 20 trasferte consecutive. Non basta? Prendiamo un altro numero: dal 1947 i nerazzurri non vincevano tre gare di fila in campionato segnando 4 gol. Il bilancio in questo campionato è disarmante: 63 gol fatti in 25 partite rendono la squadra milanese il miglior attacco della Serie A (secondo il Milan con 49 reti).

    LA CARICA DEI 101 - A guidare il reparto offensivo è il miglior Lautaro Martinez di sempre. La doppietta al Lecce ha portato all'argentino tre cose importanti: in questo campionato è arrivato a 22 gol in 22 presenze; è diventato il quinto giocatore negli ultimi 65 anni a realizzare più di 20 gol in tre stagioni consecutive di Serie A (Gabriel Batistuta, Antonio Di Natale, Edinson Cavani e Cristiano Ronaldo); ha raggiunto quota 101 gol in Serie A con la maglia dell'Inter.

    RETE INVIOLATA - L'attacco è impressionante, ma la difesa non è da meno. Sono 12 i gol concessi in 25 partite di questo campionato, nessuno ha fatto meglio nei top-5 campionati europei. Per trovare dei 'competitor' bisogna andare in Portogallo, dove il Benfica ha subito 15 reti, e in Olanda, con il PSV che ne ha concesse solo 11 ma con meno partite giocate. Non c'è Sommer al Via del Mare, sostituito da Audero, ma per l'Inter la parola d'ordine resta 'imbattibilità' e allora il dato viene ulteriormente ritoccato: sono 22 i clean sheet su 35 partite in questa stagione contando tutte le competizioni, 7 su 10 solo guardando il 2024.

    I numeri non mentono e certificano al meglio lo strapotere dell'Inter di Inzaghi.

    Altre Notizie