Udinese-Spal 3-2
 
Musso 6: questa volta nulla può sulle conclusioni avversarie, incolpevole sui gol
 
De Maio 6: soffre poco, gli attacchi della Spal non lo mettono in difficoltà. Controlla bene la retroguardia bianconera
 
Ekong 5,5: attento nel corso del primo tempo, poi si fa saltare facilmente da Petagna che deposita in porta riaprendo il match
 
Samir 6,5: replica dopo il gol contro il Frosinone, in fase di marcatura potrebbe fare meglio
 
Larsen 6: costretto a spostarsi come mezzala dopo l’infortunio di Sandro, fa comunque la sua bella figura
 
Mandragora 5,5: non riesce a ripetere le ultime prestazioni; troppo lento nel girare palla
 
Sandro sv
 
(dal 16’ p.t. D’Alessandro 6: come sempre rende di più in fase offensiva, un po’ in difficoltà quando si tratta di arretrare)
 
De Paul 7,5: con grande probabilità la sua ultima partita al Friuli; illumina il gioco friulano, offrendo 3 assist ai compagni. Spaziale
 
Zeegelaar 5,5: le avanzate di Lazzari lo mettono parecchio a disagio; assente nella trequarti avversaria
 
Okaka 7,5: a questa squadra serve troppo, difende palla, fa salire squadra e soprattutto segna. Altra doppietta dopo quella di Frosinone, fondamentale
 
(dal 45’ s.t. Teodorczyk sv)
 
Lasagna 5,5: il più spento, nonostante il 3-0 a favore non riesce a brillare e lasciare il segno
 
(dal 16’ s.t. Pussetto 6: entra in campo senza pungere com’è solito fare)
 
 
All. Tudor 6.5: si vede la sua impronta, conquista altri 3 punti che possono rivelarsi decisivi per la corsa salvezza