29
Un primo tempo bloccato in cui domina il Lecce che passa e potrebbe raddoppiare, un secondo in cui l'Udinese riprende la gara e pareggia. Un punto che muove la classifica ma allontana l'appuntamento con la vittoria che manca da più di un mese per entrambe. Nell'anticipo della tredicesima giornata Udinese e Lecce non si fanno male: finisce 1-1, con le reti dei bomber Colombo e Beto.

LA GARA - Partono meglio i salentini. Al 2' Strefezza batte Silvestri ma il suo destro si stampa sul palo. I padroni di casa hanno difficoltà nello sviluppo del gioco: ci provano Arslan e Perez ma non sono precisi. Al 33' il meritato vantaggio degli ospiti. Gallo va al cross, Lorenzo Colombo prima la cicca poi la controlla e fredda l'Udinese. Si tratta del suo secondo gol in campionato, dopo quello di Napoli. La reazione friulana sta in un destro di Pereyra murato da Baschirotto. Sul calcio d'angolo conseguente, ci prova Walace ma sbaglia mira. E prima del duplice fischio, Gallo centra la traversa con un gran sinistro.
Nella ripresa è tutt'altra Udinese. Soprattutto Beto è rinvigorito e sfiora il vantaggio in un paio di occasioni, la più clamorosa è la seconda quando manca un controllo che l'avrebbe liberato di fronte al portiere avversario. Le squadre si allungano e si moltiplicano le chances. La pressione dei bianconeri è costante e trova risultati al 68'. Il neo entrato Success inventa sulla sinistra e regala un pallone solo da spingere dentro all'attaccante portoghese: è 1-1.Si tratta del sesto gol in campionato, il primo dopo un mese di stop. Le ultime emozioni le regalano Deulofeu che con un'azione solitario si libera di un paio di avversari e calcia in porta, sfiorando il vantaggio e Pereyra. L'ex Juve però viene fermato da Falcone. Finisce 1-1. I giallorossi si mettono a + 3 dalla terzultima piazza, la squadra di Sottil manca il sorpasso all'Inter ed è settima, in attesa delle gare di domani.