122
Il Napoli non si rialza: con l’Udinese alla Dacia Arena finisce 1-1 con le reti di Lasagna nel primo tempo e Zielinski nella ripresa. Altra occasione persa per Ancelotti, che ha raccolto solo 5 punti nelle ultime 7 partite giocate in Serie A. L’ultimo successo in campionato risale al 19 ottobre, 2-0 al San Paolo con il Verona. Una crisi di risultati che allontana sempre di più gli azzurri dal vertice della classifica e dalla zona Champions League, ora distante 8 punti (in attesa di Cagliari e Lazio).

LA PARTITA - Partita combattuta fin dal primo minuto, si lotta su ogni singolo pallone, e a risentirne è lo spettacolo. Il Napoli gestisce il possesso palla, senza però riuscire ad incidere. Così al 32’ è l’Udinese a passare in vantaggio, in contropiede, con Lasagna, bravo a trovare un corridoio libero nella difesa azzurra e a trafiggere un incolpevole Meret. Timida e disorganizzata la reazione degli uomini di Ancelotti, che non producono neanche un tiro in porta. Nella ripresa subito un cambio per il Napoli: fuori capitan Insigne e dentro Llorente. Inizia quindi un forcing asfissiante degli azzurri, che sprecano alcune potenziali occasioni prima di trovare il pareggio, con un preciso sinistro a giro di Zielinski. Inutili i tentativi negli ultimi 20 minuti degli azzurri, che ci provano vanamente con Mertens e soprattutto con Llorente, che spreca una clamorosa occasione di testa a pochi metri dalla porta. Finisce 1-1, l'Udinese ottiene un buon pareggio, il Napoli non si rialza. 

IL TABELLINO:

Reti: 32' Lasagna (U), 69' Zielinski (N)

UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Ter Avest (74' Pussetto), Fofana, Mandragora, De Paul (84' Barak), Larsen; Lasagna (89' Becao), Okaka. All. Gotti

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Ruiz, Zielinski, Insigne (46' Llorente); Mertens, Lozano (62' Younes). All. Ancelotti

Ammoniti: De Paul (U), Mertens (N), Callejon (N), Fofana (U), Okaka (U), Mario Rui (N)

Espulso: Maksimovic (N) dalla panchina per proteste al 79'.