Igor Tudor, allenatore dell'Udinese, ha presentato in conferenza stampa la partita di domani contro il Verona.

SULLA PARTITA - "Si fanno sempre gli stessi calcoli, dobbiamo essere concentrati sulla prestazione. Se facciamo le cose bene arriveranno i punti che ci servono. Sulla carta abbiamo tutte le possibilità di salvarci ma poi ci sono gli avversari e non voglio fare calcoli. Andiamo a Verona per vincere e per fare un buon risultato, consci che sarà molto difficile. Non importano le cose sulla carta, il Verona darà tutto. I nostri tifosi? Dobbiamo restare tutti uniti, dopo la fine del campionato tireremo le somme".

DIFFICOLTA' - "Sicuramente potevamo fare meglio, 20 sconfitte sono veramente tante. Dobbiamo pensare solo a fare risultato, abbiamo lavorato anche sotto il punto di vista psicologico. Siamo a fine campionato e forse cambieremo qualcosa. Devo scegliere coloro che stanno meglio per la partita di domani. Dobbiamo giocare con personalità. Ripresi dalla batosta contro l'Inter? Si, sono abituati a perdere, è inutile pensare al passato".
NOVITA' DI FORMAZIONE - "Non tante, ma qualcosa cambieremo. Quando dico buona prestazione non parlo di calcio champagne, dobbiamo pensare a fare punti e basta. I risultati si ottengono con una buona difesa, non dobbiamo concedere gol. De Paul? Mi piace come giocatore, può dare qualcosa in più come qualità alla squadra. È bravo a trovare la palla tra le linee e dobbiamo metterlo in condizione di fare il meglio possibile. Lo vedo bene in allenamento, lui ha personalità e spero che domani faccia una grande partita".